Venere, la più bella delle dee, era … CURVY!

Trovereste mai una modella con queste forme su una rivista di moda o in una pubblicità di costumi da bagno?

1

No, vero? Eppure Venere o Afrodite che si chiami, sicuramente in età antica e nella cultura occidentale, era la dea della bellezza: la divinità che, scelta da Paride, il più affascinante tra i mortali, ebbe in omaggio la famosa mela con la dedica alla più bella delle dee, episodio mitologico che scatenò la guerra di Troia.

statua_della_venere_capitolina

A Roma in Campidoglio, presso i  Musei Capitolini, in Palazzo Nuovo, è ospite assai gradita e simbolo della preziosa collezione archeologica, la famosa Venere Capitolina.

gabinetto_della_venere_large

Un capolavoro di scultura in marmo pregiato, greco dall’isola di Paros, ritrovata nel XVII secolo a Roma presso la basilica di San Vitale e donata ai Musei, da papa Benedetto XIV, nel 1752.

Capitoline-Venus-00

Nuda, uscente dal bagno, con le braccia poste ad assecondare le rotondità del corpo sinuoso, con i capelli elegantemente raccolti  con un alto nodo a “fiocco”, l’opera che da duemila anni incanta chi la guarda è un esempio indiscutibile di morbida bellezza e raffinatezza.

???????????????????????????????

Questa è arte eccelsa ed elogio dell’armonia!

ran_143_b

E allora perché non vedere da vicino un’opera eccelsa che, al tempo stesso, è un inno inconsapevole alla normalità?

2450270708_c60c3d9bc3_m

E’ ora di entrare in questo museo della Capitale aperto al pubblico tutti i giorni dal martedì alla domenica dalle 9 alle 19 per iniziare un percorso alla riscoperta della bellezza delle forme  attraverso le opere d’arte più e meno conosciute, elogio alla femminilità in senso assoluto, presenti nei musei e sul territorio della nostra meravigliosa penisola. ♥

se_Irene Pignatelli

Irene Pignatelli, laureata in lettere antiche, specializzata in archeologia classica presso l’Università “Sapienza” di Roma, ha seguito il corso di perfezionamento in Arte Paleocristiana presso il “Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana” a Roma, ha superato l’esame del corso di specializzazione in didattica museale e generale.

Dopo aver condotto e progettato attività divulgative in ambito storico artistico per vari enti culturali, scritto articoli su riviste specializzate in arte antica, lavora come Responsabile dei Servizi Aggiuntivi per la Società Cooperativa Culture per i Musei del Sistema Musei Civici nelle sedi dei Musei Capitolini e Centrale Montemartini di Roma, come Responsabile delle attività didattiche per adulti per l’Azienda Speciale Palaexpo e Responsabile di Progetti Speciali di Roma Capitale finalizzati alla valorizzazione di sedi museali e aree archeologiche del territorio.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...