#MyCurvyPride: ANTONELLA AMALFITANO

Chi sei? Ciao a tutti, mi chiamo Antonella, ho 25 anni ed abito a Brescia. Sono napoletana e spero un giorno di poterci tornare. Sono commessa in un negozio di abbigliamento.

1 (4)

Che cos’è per te Curvy Pride? Cos’é per me Curvy Pride? È un’opportunità per me stessa, per dimostrarmi che posso accettarmi, per capire che tutto quello che ho passato da adolescente non è stato invano.

Ti sei mai sentita/o discriminata per la tua fisicità? Sì mi sono sentita spesso discriminata, purtroppo una fisicità robusta e mediterranea non ha più la stessa bellezza agli occhi degli altri e spesso mi sono sentita inferiore a chi avevo intorno. Non per la bellezza oggettiva, ma solo perché i miei chili in più erano resi ancora più evidenti se chi era intorno a me non li aveva.

Come hai reagito? La mia reazione da adolescente non è stata delle migliori, ho avuto problemi alimentari per 5 anni, i cui ultimi due sono stati i peggiori.

Come hai imparato ad accettarti e ad amarti? Crescendo e con la giusta terapia ho imparato che io sono così e nulla potrebbe essere migliori di me stessa e chi sa cosa è realmente la bellezza non guarda quanto pesi, ma tutto il resto.

Che cos’è la bellezza? E che peso ha nella tua vita? La bellezza è armonia. Devi essere piacevole nel complesso, quando guardandoti tutta scopri te stessa nella migliore delle vesti, con lucidità e serenità.

wp-1461922157081.jpg

Qual è la figura maschile o femminile che più rappresenta il tuo ideale di bellezza e perché? Una figura che per me rappresenta tutto ciò è Sophia Loren. Ma attualizzando di più, le figure che mi rappresentano di più credo siano Monica Bellucci o Kate Winslet perché le ammiro. Hanno fatto del loro talento e della loro bellezza una forza senza mai nascondere come sono, anzi evidenziandolo. Tralasciando il fatto che le trovo splendide.

Se potessi esprimere un desiderio cosa vorresti cambiare attraverso la Curvy Revolution? Se potessi esprimere un desiderio vorrei che Curvy Revolution fosse realmente quello che il suo nome esprime: una RIVOLUZIONE! Vorrei che il mondo vedesse quanta meraviglia c’è nella donna di un tempo, nella donna reale, nella donna che trovi al supermercato a far la spesa, nella donna che sposerebbero, nella madre dei loro figli.

Qual è la curva che ami di più del tuo corpo? Perché? Non c’è una parte del mio corpo che preferisco, credo di essere armoniosa nel complesso, di rappresentare a pieno quello che sono: una napoletana, vera, mediterranea.

Se ti dico Curvy Pride qual è la prima cosa che ti viene in mente? Se mi viene detto “Curvy Pride” mi viene in mente: finalmente! Portiamo questa cosa ovunque! Nella moda, sui giornali, in tv, per le strade, nelle case, nella menti.

Una frase che ti rappresenta? Una frase che mi rappresenta è difficile da trovare, ma ultimamente c’è una canzone che potrebbe esprimere secondo tutto ciò che una donna ha nel suo profondo: La borsa di una donna di Noemi.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...