CURVE ITALIANE: TRE RAGAZZE CURVY ALLA SCOPERTA DELL’ITALIA… A PIEDI!

wp-1457958956373.jpg

  • Presentatevi, chi siete?

Martina: Sono Martina, ho 33 anni, praticante avvocato e vengo da Napoli. Proprio come la mia città, sono forte e vulcanica, a tratti pensierosa e malinconica. Insomma, un fiume in piena.

martina sannino

Francesca Salvatore: Francesca 30 anni, nata a Taranto e vivo a Lecce. Metà accademico, metà scrittrice. Due cose che assieme fanno “la ragazza con la valigia”, come mi chiamano tutti.

francesca salvatore

Francesca Galici: sono Francesca, ho 28 anni, nata a Cagliari ma vivo a Como. Il mio mondo è fatto di parole e di fotografie.

francesca galici

  • Come vi siete conosciute?

Martina, Francesca S. e Francesca G.: Ci siamo conosciute grazie a Travelweare, il magazine di viaggio con cui collaboriamo.

  • Come nasce il progetto “CURVE ITALIANE”?

Martina, Francesca S., Francesca G: Curve Italiane nasce dalla nostra comune passione per i viaggi, maturata lavorando insieme per circa due anni e, soprattutto, dall’amore per la storia e la cultura di un Paese incredibilmente ricco di tesori, spesso anche nascosti, come l’Italia.

13173139_897277313728314_6860011510131054976_o[1]

  • Quali obiettivi si prefigge?

Martina, Francesca S., Francesca G:  Il viaggio a piedi, da sole e a costo zero delle Curve Italiane si propone di raccontare l’Italia nella sua veste più spontanea e genuina. In parole povere, più vera. Lontane dalla modernità e dal caos delle grandi città cercheremo di respirare un’aria nuova, raccontando un’Italia efficiente e operosa, quella degli agricoltori, dei viticoltori e degli artigiani. Racconteremo di un’Italia differente, vista attraverso gli occhi di chi ha lasciato tutto per inseguire un sogno e di chi ha fatto del turismo ecosostenibile una ragione di vita. E’ questo il Belpaese di cui vogliamo parlare.

  • Il prossimo viaggio quando inizia?

Martina, Francesca S., Francesca G: Il primo viaggio delle Curve Italiane partirà il 19 settembre e terminerà il 26 settembre a Perugia. Il nostro punto d’incontro sarà a Firenze: due delle “Curve” partiranno da Napoli, l’altra da Milano. Insieme prenderemo il treno che ci porterà prima a Siena, poi in Val d’Orcia, prima vera tappa del viaggio.

foto curve

  • Qual è l’itinerario?

Martina, Francesca S., Francesca G: Dovendo percorrere circa 150 km il nostro viaggio non poteva che essere suddiviso in tappe, con giorni in cui cammineremo per circa 20 chilometri. Saranno in tutto sei le tappe, che ci condurranno da Castiglione d’Orcia a Perugia, attraversando Montepulciano, Pienza, Paciano, Panicale, Magione, Corciano e Resina. Ogni tappa sarà raccontata nel dettaglio, come un minuzioso diario di bordo, corredato di fotografie e filmati.

  • Quanto costerà?

Martina, Francesca S. e Francesca G.: Praticamente nulla. Il nostro, infatti, sarà un viaggio a piedi, da sole ma, soprattutto, a costo zero. Saremo ospitate da osterie, aziende vinicole, bed & breakfast e agriturismi che, accogliendo con gioia il progetto, metteranno a disposizione delle Curve Italiane le proprie strutture.

  • Tre “Donne” “Curvy” “A Piedi”: una sfida contro i pregiudizi?

Martina: Questo sì, sicuramente. Soprattutto negli ultimi tempi, si è radicata forte la convinzione che una ragazza non possa viaggiare da sola. Ma perché? Per quale motivo? I pericoli si annidano ovunque, è ovvio. Ma questo non può e non deve essere un limite. La voglia di viaggiare, di incontrare nuove persone e scoprire nuovi luoghi deve essere superiore a qualsiasi paura.

Francesca S.: certo. Innanzitutto per dimostrare che per fare un viaggio a piedi e andare lontano non serve essere degli atleti; poi, per promuovere uno stile di vita ed un modo di viaggiare salutare di cui beneficeremo noi stesse in primis. E poi perché, nell’immaginario collettivo, il viaggatore zaino in spalle è tradizionalmente uomo. Noi vogliamo promuovere la cultura delle backpakers donna.

Francesca G.: Senza alcun dubbio. Purtroppo è radicata l’idea che una persona con un fisico più tondo non possa essere capace di grandi imprese, e noi nel nostro piccolo dimostreremo il contrario. Inoltre, c’è la comune convinzione che per raccontare un viaggio epico si debba necessariamente valicare il confine: niente di più sbagliato! L’Italia ha un patrimonio straordinario che aspetta solo di essere scoperto e valorizzato.

13925127_946723842116994_7515882851217384653_n[1]

  • A chi dedicate questo viaggio?

Martina: Sicuramente a me stessa. E non per orgoglio o vanità. Ma perché questo viaggio rappresenta la prima, grande sfida della mia vita. E voglio goderne ogni istante. E poi lo dedico a loro, alle mie compagne di loro, perché senza la nostra sinergia, tutto questo non sarebbe stato possibile.

Francesca S.: A tutti quelli che ci hanno creduto, comprese noi stesse. Perché quello che era il sogno di una vita grazie al lavoro costante, alle notti insonni e ad un pizzico di follia, sta diventando realtà!

Francesca G.: Lo dedico a me stessa e a quelli che non hanno creduto possibile la realizzazione di questo progetto. In tanti hanno pensato fosse solo un modo “furbo” per fare una vacanza, ma dovranno ricredersi. Sono convinta che saranno numerosi quelli che fino a pochi giorni fa non pensavano possibile tutto questo o lo consideravano come un capriccio, una volta concluso questo primo viaggio faranno in modo di contattarci.

  • Qual è il vostro sogno più grande?

Martina, Francesca S., Francesca G.: I sogni personali, li teniamo chiusi all’interno di un cassetto. E, per scaramanzia, non li sveliamo a nessuno. Del resto, che sogni sarebbero? Come Curve Italiane, invece, ne abbiamo tanti. Se dovessimo pensare ad un unico sogno da realizzare, vorremmo far crescere ancora di più questo progetto, dargli una visibilità continua. Solo in questo modo, infatti, potremmo raccontare ogni angolo d’Italia e nel nostro piccolo contribuire a diffonderne la bellezza.

foto curve 2

Le foto sono state realizzate da Francesca Galici.

***

se_curvy_pride_Luca

SEGUITELE! Sono ragazze F A N T A S T I C H E ! ! !

GO CURVE ITALIANE!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...