150 MILLIGRAMMI: LA BATTAGLIA CONTRO IL FARMACO ANORESSIZZANTE

La tenacia di una donna, una “dottoressa amica” che combatte per il bene dei suoi pazienti contro le lobby delle case farmaceutiche: è il caso Mediator, dal giorno 8 febbraio 2017 al cinema raccontato nel film “150 Milligrammi”.

L’Associazione Curvy Pride ha avuto l’onore di partecipare all’anteprima in lingua originale del film “150 Milligrammi”.

Dalla regia di Emmanuelle Bercot, il film racconta la dura battaglia della dottoressa Irène Frachon (interpretata dall’attrice danese Sidse Babett Knudsen) contro il colosso farmaceutico produttore del Mediator, un farmaco antidiabetico prescritto soprattutto come anoressizzante a persone in sovrappeso.

150

Il film è incentrato sulla figura di Irène: una donna forte, determinata, coraggiosa, con principi sani e incrollabili, che mette l’amore per la sua professione di medico e per la salute dei suoi paziente prima della sua famiglia (sempre schierata al suo fianco), delle difficoltà, dei disagi, della paura. Irène ha affrontato il colosso farmaceutico produttore del Mediator affinché fosse tutelata la salute prima degli interessi economici e fosse fatta giustizia per tutte le persone che avevano perso la vita e subito gravi danni.

63500_ppl

Irène ha rilevato una scandalosa verità: il Mediator, in commercio in Francia da 33 anni, ha provocato la morte di centinaia, forse migliaia, di persone. Utilizzato soprattutto per il trattamento del “diabete dell’adulto”, un tipo di diabete spesso associato all’obesità, il medicinale veniva prescritto anche a persone sovrappeso per favorire il dimagrimento.

milligrammi-film-1030x615

Ci si chiede, come è stato possibile tutto ciò? Semplice quando l’interesse economico delle lobby prevale su quello dei singoli! La casa farmaceutica Servier, per mero interesse economico, è riuscita a nascondere la tossicità del farmaco per oltre trenta anni di commercializzazione.

Un problema, quello della tossicità dei farmaci e degli effetti collaterali, che è di grande attualità e che riguarda anche l’Italia oggi, se si pensa che pochi giorni fa un caso simile è arrivato sulle pagine della cronaca: 7 funzionari del Ministero della salute sono ora sotto accusa per non aver vigilato sulla circolazione delle sostanze anoressizzanti, che pur essendo vietate in Italia, potevano essere acquistate come preparati galenici. Alcuni pazienti obesi che ne hanno fatto uso in questa forma sono andati in seguito incontro alla morte.

untitled.png

150 MILLIGRAMMI è la storia della lotta di una donna straordinaria i cui ideali sono racchiusi nella frase di Einstein che Irène ama citare:  “Il mondo è un posto pericoloso in cui vivere, non a causa di coloro che compiono azioni malvagie, ma a causa di coloro che stanno a guardare senza fare niente”.

Vi abbiamo incuriosito un po’ sul film prossimamente in uscita? Allora andate nelle sale numerose e fateci sapere cosa avete apprezzato di questo forte film d’inchiesta.

Da vedere. Per riflettere. Anche insieme.

TRAILER ITALIANO

se_curvy_pride

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: