NO ALLA #GRASSOFOBIA – PARIGI CONTRO LE DISCRIMINAZIONI

Parigi indice una campagna di sensibilizzazione contro le discriminazioni, anche nei confronti delle persone obese.

La “grassofobia”, parola non presente nei vocabolari, è intesa come una forma di repulsione nei confronti delle persone sovrappeso che unisce la vergogna che prova una persona obesa con le discriminazioni nel mondo lavoro, negli ambienti sanitari, nei mezzi di trasporto o, semplicemente, negli sguardi degli altri.

Helene Bitard, assessore del Comune di Parigi, è diventata la paladina della lotta contro ogni forma di discriminazione. La Bitard vuole sensibilizzare la popolazione contro gli stereotipi dominanti che accompagnano l’obesità « pigrizia, lentezza, mancanza di volonta’, ecc. ».

DRF7y4wX0AAYCF3

Secondo l’Organizzazione Internazionale del lavoro (OIT) le donne obese sono otto volte, e gli uomini obesi tre volte, più discriminati al momento dell’assunzione.

DRF7z4WWkAA3Qh0

Inoltre, l’aspetto fisico è il SECONDO criterio di discriminazione dopo l’età e prima della provenienza, il sesso, un handicap.

A Parigi, venerdì 15 dicembre 2017, gli hashtag da digitare erano:

Per approfondire http://www.bfmtv.com/politique/la-ville-de-paris-s-attaque-a-la-grossophobie-la-discrimination-des-personnes-obeses-1328151.html#xtor=AL-69

E voi cosa ne pensate?

se_curvy_pride

Annunci

Un Commento

  1. Paolo

    nessuno va insultato: ma dire che una persona (uomo o donna) con un certo corpo molto molto grasso o scheletrico è meno fisicamente attraente (in linea di massima) non è offensivo, è vero. Affermare che per certe professioni servono determinate caratteristiche fisiche e nello spettacolo per fare Wonder Woman ci vuole un’attrice bella e non una attrice molto grassa come per fare James Bond ci vuole un attore bello e non molto grasso non è insulto, è realtà come è realtà che nelle professioni a contatto col pubblico a parità di competenze uomini e donne con un bell’aspetto siano avvantaggiati, accettiamolo (e non è che le persone grasse non lavorino). E non parlo dei rischi per la salute. Comunque affermare che tutti i grassi siano pigri o senza volontà è falso poichè pigrizia e scarsa volontà prescindono dalla stazza. La lentezza, invece, bè una persona in forte sovrappeso è più lenta fisicamente rispetto a una persona normopeso di pari allenamento, questo è vero.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...