DA GOVONE A ROMA PER PARTECIPARE A “I SOLITI IGNOTI”

La nostra Fabiana Sacco ha partecipato alla trasmissione televisiva “I SOLITI IGNOTI” e ci racconta la sua esperienza.

E chi l’avrebbe mai detto che avrei partecipato ad un programma televisivo? Proprio io che la TV neanche la guardo, con l’unica eccezione per il Festival di Sanremo. Ad ogni modo, grazie a Curvy Pride sono stata scelta per partecipare a I Soliti Ignoti come identità ignota; così, a metà novembre 2021, ho preparato la valigia, mi sono accomodata su un Italo e sono arrivata alla Stazione Termini, dove mi aspettava l’autista della produzione per accompagnarmi in albergo. Non mi era mai successo di avere un autista personale, per cui ho giocato a fare la star e mi sono immedesimata nella parte della protagonista.

Sono Fabiana Sacco, consulente e coach. Due anni e mezzo fa ho conosciuto CURVY PRIDE – APS attraverso i social, me ne sono innamorata e sono diventata socia e parte di questo fantastico mondo. Da allora ho vissuto un bel po’ di cose interessanti , tra le quali questa esperienza televisiva che sto per raccontarvi.

Partecipare a “I SOLITI IGNOTI” è stata un’esperienza divertente e curiosa

Chi non ha mai vissuto questa esperienza forse non sa di quanto lavoro ci sia dietro all’organizzazione di una puntata. Per partecipare come “identità ignota” ci sono una serie di passaggi obbligati di tipo burocratico: essendo un gioco a premi tutto avviene nel massimo rigore, col notaio che vigila che i dati forniti dai partecipanti siano reali e che il concorrente non conosca le persone presenti. Ho apprezzato davvero molto questo aspetto, essendo io una persona molto precisa e che apprezza la lealtà.

Mi sono trovata benissimo con tutte le persone dello staff: dagli autori alle costumiste sono stati tutti davvero cordiali, gentili e simpatici. Gli ignoti sono 8, più il parente misterioso, per ogni puntata ci sono quindi 9 persone che vanno accolte, a cui va spiegato ogni singolo dettaglio: cosa dire, come dirlo, quando dirlo. Ti spiegano dove devi guardare e come ti devi muovere. Immaginavo che fosse molto complicato, in realtà tutto è filato liscio. Sono certa che questo sia stato merito del clima che si respira prima e durante la registrazione: nessuno ti giudica, se non ricordi qualcosa basta dirlo, senza problemi: loro interrompono e poi riprendono, tutto nella massima tranquillità. Mettere a proprio agio i partecipanti è fondamentale, dopotutto siamo persone comuni, non abituate ai ritmi televisivi e alla telecamera Rai puntata dritta in faccia!

Io ho portato il mio lavoro di Curvy Coach: mi ha fatto davvero molto piacere aver diffuso il mio messaggio e la mia professionalità. Dopo che il concorrente – il bravo e giovane attore Alessandro Sperduti – ha indovinato il mio ruolo, Amadeus ha spiegato di che si tratta: “Fabiana è una ex estetista e consulente personale che aiuta le donne a valorizzarsi perché I PREGIUDIZI SONO MOLTO PIÙ PESANTI DI NOI” ed è stato bellissimo sentire tutto lo studio che applaudiva. Mi sono sentita molto fiera!

La puntata è andata in onda il 26 gennaio 2022, è stato emozionante sapere che tutto il mio paese era davanti alla TV per guardarmi. Govone è un borgo medievale di circa 2mila persone, ci conosciamo tutti e vedere uno di noi in televisione è stato un evento! Moltissimi miei compaesani mi hanno chiamata, così come amici e conoscenti sparsi in tutta Italia. Persino i giornali locali hanno scritto articoli su questa partecipazione. È stato un momento speciale!

Sono fermamente convinta che i valori di inclusione e accoglienza che condivido con CURVY PRIDE – APS vadano diffusi il più possibile. Insieme possiamo davvero invertire la rotta di questo mondo che ci giudica, che ci vuole tutti uguali, incasellati in uno stereotipo estetico e sociale.

Ringrazio CURVY PRIDE – APS per l’opportunità. Un posto particolare nel mio cuore a Antonella Simona D’Aulerio e a Marianna Lo Preiato per avermi accolta a braccia aperte nell’associazione, dandomi la possibilità di contribuire a cambiare il mondo attraverso la realizzazione di questo e molti altri progetti.

Per vedere la puntata de “I SOLITI IGNOTI” clicca QUI

Visita il sito CURVY PRIDE – APS

L’articolo de “Il Corriere di Alba, Bra, Langhe e Roero”

Articolo scritto da Fabiana Sacco, socia e staff di CURVY PRIDE – APS che dedica parte del suo tempo alla crescita del Curvy Pride Blog.

Un grazie a tutte le socie e soci che che credono nell’ Associazione CURVY PRIDE – APS impegnandosi nel volontariato.

Fabiana è stata consulente di bellezza per più di 25 anni nei quali ha raccolto le confidenze, le paure e i sogni di centinaia di donne. Il suo cammino di crescita l’ha portata a diventare una Coach e il suo lavoro è aiutare tutte le donne che vogliono stare bene nella loro forma fisica, qualunque essa sia.
“Curvy Pride rispecchia alla perfezione i miei valori ed esserne membro è per me un onore, tutte insieme cambieremo il mondo!”
E-MAIL info@fabianasacco.it, mi trovi anche su FB
https://www.facebook.com/fabianasaccocurvycoach
e su IG https://www.instagram.com/faby_the_curvy_coach/?hl=it

Autore: Fabiana Sacco Curvy Coach

Consulente di bellezza per più di 25 anni, conosco profondamente il mondo femminile. Il mio percorso di crescita personale mi ha portata a diventare una Coach, la mia professione è aiutare le donne a trovare, sviluppare e usare i propri talenti, a guardarsi finalmente con occhi nuovi per crearsi una vita più felice e ricca di significato. Adoro cantare e ho una fissazione per le sopracciglia perfette, sono la prima cosa che guardo in una donna!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: