SONO UN RAGAZZO CURVY E HANNO CALPESTATO LA MIA DIGNITÀ

Riceviamo questa e-mail da un ragazzo che ci ha conosciuti da poco. Ha aperto il suo cuore, raccontando ciò che prova. Lui si definisce curvy e non si sente affatto a disagio per questo, si sente a disagio a causa dei commenti che riceve. Lui pensa “Io sto bene con me stesso, sono sano, ho solo qualche chilo in più e non avrei nessun problema con lo specchio e la bilancia. I problemi me li creano quelli che mi criticano e mi giudicano“. Questo è ciò che ci scrive:

In quest’ultimo periodo ho avuto modo di riflettere sui vari settori della mia vita e non poteva mancare anche una riflessione sul mio aspetto fisico, cosa inevitabile dato che il corpo è ciò che un essere umano esterna di sé ed è la prima cosa che gli altri vedono di noi.
Sono un ragazzo educato, ho sempre rispettato tutti; lavoro per migliorarmi e piacermi. Quando mi guardo allo specchio mi sento a mio agio anche con qualche chilo in più. La palestra, i muscoli sviluppati e gli allenamenti pesanti non mi interessano. Sono fisicamente sano e sto bene così.
Detto ciò, mi rendo conto che c’è chi denigra questo tipo di scelta ed è questo che a me non va.
Io posso scegliere di accettarmi così come sono, nell’anima però soffro se mi sento criticato o qualcuno mi fa notare i miei difetti.

Il momento in cui mi sono sentito peggio è stato quando sono andato a comprare un paio di jeans. Ho chiesto al commesso di consigliarmi un modello che mi stesse bene e sapete che cosa mi ha risposto? “Eh… si vede che ti piace mangiare, hai la pancia!” Non posso spiegare quanto ci sono rimasto male, avevo chiesto solo un paio di pantaloni. Mi sono sentito inguardabile e, a peggiorare il mio imbarazzo, mi sono accorto che le persone che in quel momento erano in negozio si erano girate a fissarmi.

Dopo quella disavventura ho pianto tantissimo! Non ho mai voluto ricevere commenti negativi a causa della mia pancetta. Prima non ci facevo caso ma poi mi sono guardato allo specchio e mi sono visto con gli occhi di chi mi criticava: grosso e malato! Da allora ogni mio pensiero è inquinato da queste critiche. Sono entrato in questo stato mentale e non riesco a uscirne. Ancora oggi, ogni volta che devo comprarmi qualcosa, cerco di fare da solo, ho imparato quali sono le mie taglie e mi arrangio, perché di chiedere ai commessi ho paura.

Un giorno, lo ricordo come fosse ieri, stavo guardando Detto Fatto e l’ospite Elisa D’Ospina ha parlato di Body Positivity. Questo discorso mi ha incuriosito e ho cominciato a cercare su Internet: aprivo pagine su pagine, mi sono confrontato con delle ragazze (ragazzi invece ne ho trovati pochi) che mi hanno detto di accettarmi come sono e iniziare a volermi bene, che qualche chilo in più non significa essere malati!

A distanza di un po’ di tempo, posso dire che con alcune di queste ragazze siamo diventati anche amici e questo mi ha riempito di gioia, tanto che sto iniziando a piacermi di nuovo anche se ho la pancia, perché i chili non mi definiranno mai come persona.

Per questo amici miei, voglio trasmettere un appello importante, un appello di libertà dell’individuo, chiedendo a tutti di non calpestare il diritto degli altri di essere felici. Cerchiamo di essere gentili e aiutiamoci ad accettarci tutti per ciò che siamo: persone.

Per me è stato molto difficile scrivere questa storia, però credo che esprimere le mie idee possa davvero aiutarmi. Ringrazio due persone in particolare per avermi sostenuto: Francesca Angelo e Fabiana Sacco che mi hanno motivato a non mollare.

E poi soprattutto ringrazio CURVY PRIDE – APS per avermi dato voce attraverso il blog e per esserci. Io sono timido e insicuro, ma l’accoglienza che mi hanno riservato mi scalda il cuore. Grazie.

Ringraziamo le socie e i soci che si prendono cura del Curvy Pride Blog, impegnandosi nel volontariato.

Ti piace scrivere? Vorresti vedere pubblicati anche i tuoi articoli e contribuire a far crescere il blog? Chiedici come al nostro numero WhatsApp

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: