Etichettato: #1cuore0differenze

#MyCurvyPride: FEDERICA FIORENTINO

Chi sei? Federica Fiorentino.

q (3)

Che cos’è per te Curvy Pride? Un’opportunità per sentirmi speciale, bella e fiera di me anche se diversa dal classico canone estetico italiano.

Ti sei mai sentita discriminata per la tua fisicità? Molto spesso, anche per lavori banali.

Come hai reagito? Con profonda delusione e un pizzico di rabbia perché vi è troppa superficialità e in Italia non si danno mai occasioni né si dà importanza alla persona ma solo all’aspetto.

Come hai imparato ad accettarti e ad amarti? Non l’ho ancora imparato in maniera logica ma è solo ancora qualcosa di interiore che non riesce a concretizzarsi a causa della società.

Che cos’è la bellezza? E che peso ha nella tua vita? Ogni cosa che dà gioia e pace, che fa stare bene e dà emozioni in maniera soggettiva.

picsart_09-16-06-12-25

E che peso ha nella tua vita? Non sempre conta perché per me è essenziale l’animo.

Qual è la figura maschile o femminile che più rappresenta il tuo ideale di bellezza e perché? Ve ne sono molti, ogni personaggio ha qualcosa di bello…l’ideale sono una donna e un uomo veri, concreti, con un volto che esprima emozioni e un fisico proporzionato e sano che non significa sempre e solo taglia 42, tanto spirito, cultura e sensibilità. Esempi: Charlize Theron, Julia Roberts, Melissa McCarthy, Marylin Monroe, Adele, Kelly Brook – Ryan Goslin, Justin Timberlake, Will Smith, Danzel Washington.

Se potessi esprimere un desiderio cosa vorresti cambiare attraverso la Curvy Revolution? Far capire al Mondo che ognuno, se sano, può e deve potersi sentire bello e fiero di sé, aver opportunità di sentirsi libero come chiunque senza giudizi estetici.

Se ti dico Curvy Pride qual è la prima cosa che ti viene in mente? Libertà e serenità.

Una frase che ti rappresenta? Non si vive per accontentare gli altri, alza la testa, sii la migliore versione di te stesso e cammina come se il Mondo stesse aspettando solo te! Passa il tuo tempo con persone che ti stimano e meritano le tue attenzioni, apri gli occhi e la mente alle scoperte e fatti domande, senza mai smettere di essere curioso, aggiungendo ricordi alla tua vita perché un giorno tutto questo ti servirà per non smettere di sognare mai!

 

 

Annunci

#MyCurvyPride: LUNA CAMISA

Autrice del blog FASHION SNOBBER.

Chi sei? Mi chiamo Luna, classe ’82, milanese purosangue ma ora vivo dispersa nella campagna Toscana con mio marito e mio figlio dove per ammazzare il tempo parlo a modo mio di moda in un blog. Nerd fino al midollo e sì, fiera delle mie curve e della mia 46 che spesso diventa 48.

fotoprofilo

Che cos’è per te Curvy Pride? Quello che mancava per far capire una volta per tutte quanto i canoni in fatto di bellezza che ci vengono imposti siano sbagliati. Le donne devono capire che quelle curve in più date da madre natura, costituzione ecc. sono una benedizione!

Ti sei mai sentita discriminata per la tua fisicità? Ho la fortuna di avere un carattere forte quindi voci dietro le spalle o prese in giro non mi hanno mai toccato. Conosco benissimo i miei difetti fisici ma come si suol dire me ne infischio. Sicuramente per il “lavoro” che faccio se fossi una 38 lavorerei di più ma mi piace mangiare, non lo nego e non ho intenzione di adattarmi a un prototipo di massa per 100 euro in più. Sostanzialmente sono una persona che sta bene con se stessa e credo fermamente sia questa caratteristica ad avermi salvato da possibili problematiche inerenti a questo argomento.

Come hai imparato ad accettarti e ad amarti? Ho sempre avuto una famiglia solida su cui contare e buoni amici vicino che mi hanno sempre accettato per come sono senza mai farmi venire dubbi. Credo che alla base di una non accettazione verso se stessi ci sia solo il fatto di sentirsi soli o qualcuno che ti fa notare quanto sarebbe meglio tu cambiassi o fossi diversa. Ho avuto una caduta solo dopo il parto perché mi ci è voluto un po’ a capire che il mio fisico era sostanzialmente cambiato. Ho provato mille diete ma niente, inchiodata a quei kg in più e odiavo la mia nuova silhouette. Poi ho semplicemente pensato che sì, ho la pancia piena di smagliature e flaccida dopo un bimbo di 4,5 Kg, ma al mondo c’è anche chi vorrebbe quei segni pur di poter avere un figlio e allora di cosa mi lamento? Ecco, questo mi ha fatto riaccettare e ora semplicemente non uso più bikini ma trikini che astutamente mi coprono proprio lì. Come ho imparato ad accettarmi? Non ho una risposta chiara e sensata purtroppo ma una che forse suona un po’ male. In pratica me ne frego. Me ne frego dei commenti, di cosa ci viene imposto ecc., penso che sto bene di salute, so quali sono i miei ideali e a quali patti non voglio scendere. Consapevolezza. Questo è. Ho la consapevolezza che madre natura mi ha fatto così, lo accetto ben volentieri e non penso per questo mi manchi qualcosa verso chi è più magra.

Che cos’è la bellezza? E che peso ha nella tua vita? La bellezza è qualcosa di soggettivo. Non tutti hanno gli stessi canoni altrimenti non staremmo neanche qui a parlare di queste cose. La bellezza per me ha un che di effimero e se devo essere sincera non è tanto in un aspetto esteriore quanto in una sensazione che ti provoca qualcuno o qualcosa. Per me sono belle cose, persone, momenti che nel loro complesso mi hanno trasmesso sensitivamente qualcosa ma non necessariamente sono le stesse cose per altre persone. Che peso ha la bellezza nella mia vita? Sono della vergine, esteta per natura e puntigliosa quindi la mia ricerca del bello è costante ma fortunatamente ho una concretezza tale dal non farmi perdere in bellezze effimere basate su canoni che ci martellano h24 ovunque.

996bf39f-5ec0-441e-bea8-7b55453b33c5-1

Qual è la figura maschile o femminile che più rappresenta il tuo ideale di bellezza e perché? Ne ho tantissime. Da Scarlett Johansson a Drew Barrymore. Tonde, imperfette, vere. Da Mark Harmon a Hugh Laurie. Non sono i classici belloni depilati e palestrati ma sanno di uomo reale, quello che davvero potresti incontrare per strada.

Se potessi esprimere un desiderio cosa vorresti cambiare attraverso la Curvy Revolution? Vorrei che le donne non si ammalassero più di bulimia o anoressia, vorrei che imparassero ad accettarsi e a capire che quella curva in più è femminile, sexy e assolutamente bellissima.

Qual è la curva che ami di più del tuo corpo? Perché? Il seno e i fianchi. Perché sono le linee di una donna, ci devono essere, mi fanno sentire femminile e si anche sexy a seconda di come le muovo. 😉

Se ti dico Curvy Pride qual è la prima cosa che ti viene in mente? Rivoluzione e potere alle curve!!!

Una frase che ti rappresenta? Altamente asociale e tremendamente socievole, per questo ascolto tutti ma parlo con pochi.

 

INAUGURAZIONE CURVY PRIDE POINT: 24 SETTEMBRE A CIAMPINO (RM)

Ci siamo!

Non mancate all’inaugurazione del nuovo CURVY PRIDE POINT!!!

Il 24 Settembre 2016 il Salotto della Moda… su Misura, viale Kennedy n° 84, presso SPECIAL DAY’s a Ciampino (RM) – Zona Commerciale, aprirà le porte all’Associazione CURVY PRIDE!!!

se_Curvy Pride Point

La stilista e proprietaria dell’Atelier è una nostra carissima amica: la generosa, solare, stupenda ELISABETTA VICCICA!

14034772_10210452550333166_4483079330355270250_n1

 

Ideatrice insieme a Romina Diana del Concorso Bella in Carne,

Presidente dell’Associazione Amarsi un po’,

Stilista di abiti e lingerie, … e non solo!

Un vulcano di idee e un tornado di passione per la vita e per le Curvy!!!

 

Non mancate! Sarà una giornata ricca di eventi:

cattura

Vi aspettiamo Sabato 24 Settembre 2016 insieme a Elisabetta Viccica e a Marianna Lo Preiato, Presidente dell’Associazione Curvy Pride!

NON MANCATE!

se_curvy_pride_Luca

 

 

#MyCurvyPride: CHIARA PEDACCINI

Il SORRISO è  il mio punto di forza. Non solo rende le persone più  belle, rende anche la vita più bella.
Mi sono sempre detta che se mi fossi sforzata sempre di sorridere, non ci sarebbe stato ostacolo che non riuscissi a superare. E così  è stato.

Chi sei? Mi chiamo Chiara Pedaccini, ho 23 anni e sono una ragazza semplice.

11807595_10204871511367697_2372649497189389995_o

Ti sei mai sentita discriminata per la tua fisicità? Si, molte volte.

Come hai reagito? Quando ero più  piccola me la prendevo, ma non con me stessa. Io mi sono sempre sentita bene nella mia pelle. Erano gli altri a voler farmici sentire male. Non mi faccio problemi a mettermi una minigonna o ad andare in spiaggia. E poi mi sono presa la mia rivincita, i bulli di quando ero piccola oggi sono dei falliti. Quindi urraaa per me!!!!

Come hai imparato ad accettarti e ad amarti? Non è una cosa che si impara. Bisogna amarsi per quello che siamo.  Pregi e difetti inclusi. Vorrei cambiare delle cose del mio corpo. Ma nella vita ci sono cose più  importanti.  Cosa cambia se porto una 48? Sono in salute e sono felice, ed è  questo quello che conta.

Che cos’è la bellezza? E che peso ha nella tua vita? La bellezza può avere tanti significati. Potrei farci un tema senza riuscire a cogliere pienamente il suo significato. Ci sono tante persone “belle”, ma la vera bellezza è quella che sta dentro di noi e la vedi nei gesti, nelle parole, e nei sorrisi. Oggi purtroppo siamo bombardati continuamente da ideali di bellezza estremi. Secondo me bisognerebbe tornare verso una bellezza più naturale e più simile a come siamo veramente.

c833d7f6-8a39-4e49-899c-07ba37617b2a

Qual è la figura maschile o femminile che più rappresenta il tuo ideale di bellezza e perché? Julia Roberts, trovo che sia molto bella e il suo sorriso disarmante.

Qual è la curva che ami di più del tuo corpo? La curva del sorriso.

Una frase che ti rappresenta? SORRIDETE E BUTTATEVI che la vita è una sola.

CURVE ITALIANE: TRE RAGAZZE CURVY ALLA SCOPERTA DELL’ITALIA… A PIEDI!

wp-1457958956373.jpg

  • Presentatevi, chi siete?

Martina: Sono Martina, ho 33 anni, praticante avvocato e vengo da Napoli. Proprio come la mia città, sono forte e vulcanica, a tratti pensierosa e malinconica. Insomma, un fiume in piena.

martina sannino

Francesca Salvatore: Francesca 30 anni, nata a Taranto e vivo a Lecce. Metà accademico, metà scrittrice. Due cose che assieme fanno “la ragazza con la valigia”, come mi chiamano tutti.

francesca salvatore

Francesca Galici: sono Francesca, ho 28 anni, nata a Cagliari ma vivo a Como. Il mio mondo è fatto di parole e di fotografie.

francesca galici

  • Come vi siete conosciute?

Martina, Francesca S. e Francesca G.: Ci siamo conosciute grazie a Travelweare, il magazine di viaggio con cui collaboriamo.

  • Come nasce il progetto “CURVE ITALIANE”?

Martina, Francesca S., Francesca G: Curve Italiane nasce dalla nostra comune passione per i viaggi, maturata lavorando insieme per circa due anni e, soprattutto, dall’amore per la storia e la cultura di un Paese incredibilmente ricco di tesori, spesso anche nascosti, come l’Italia.

13173139_897277313728314_6860011510131054976_o[1]

  • Quali obiettivi si prefigge?

Martina, Francesca S., Francesca G:  Il viaggio a piedi, da sole e a costo zero delle Curve Italiane si propone di raccontare l’Italia nella sua veste più spontanea e genuina. In parole povere, più vera. Lontane dalla modernità e dal caos delle grandi città cercheremo di respirare un’aria nuova, raccontando un’Italia efficiente e operosa, quella degli agricoltori, dei viticoltori e degli artigiani. Racconteremo di un’Italia differente, vista attraverso gli occhi di chi ha lasciato tutto per inseguire un sogno e di chi ha fatto del turismo ecosostenibile una ragione di vita. E’ questo il Belpaese di cui vogliamo parlare.

  • Il prossimo viaggio quando inizia?

Martina, Francesca S., Francesca G: Il primo viaggio delle Curve Italiane partirà il 19 settembre e terminerà il 26 settembre a Perugia. Il nostro punto d’incontro sarà a Firenze: due delle “Curve” partiranno da Napoli, l’altra da Milano. Insieme prenderemo il treno che ci porterà prima a Siena, poi in Val d’Orcia, prima vera tappa del viaggio.

foto curve

  • Qual è l’itinerario?

Martina, Francesca S., Francesca G: Dovendo percorrere circa 150 km il nostro viaggio non poteva che essere suddiviso in tappe, con giorni in cui cammineremo per circa 20 chilometri. Saranno in tutto sei le tappe, che ci condurranno da Castiglione d’Orcia a Perugia, attraversando Montepulciano, Pienza, Paciano, Panicale, Magione, Corciano e Resina. Ogni tappa sarà raccontata nel dettaglio, come un minuzioso diario di bordo, corredato di fotografie e filmati.

  • Quanto costerà?

Martina, Francesca S. e Francesca G.: Praticamente nulla. Il nostro, infatti, sarà un viaggio a piedi, da sole ma, soprattutto, a costo zero. Saremo ospitate da osterie, aziende vinicole, bed & breakfast e agriturismi che, accogliendo con gioia il progetto, metteranno a disposizione delle Curve Italiane le proprie strutture.

  • Tre “Donne” “Curvy” “A Piedi”: una sfida contro i pregiudizi?

Martina: Questo sì, sicuramente. Soprattutto negli ultimi tempi, si è radicata forte la convinzione che una ragazza non possa viaggiare da sola. Ma perché? Per quale motivo? I pericoli si annidano ovunque, è ovvio. Ma questo non può e non deve essere un limite. La voglia di viaggiare, di incontrare nuove persone e scoprire nuovi luoghi deve essere superiore a qualsiasi paura.

Francesca S.: certo. Innanzitutto per dimostrare che per fare un viaggio a piedi e andare lontano non serve essere degli atleti; poi, per promuovere uno stile di vita ed un modo di viaggiare salutare di cui beneficeremo noi stesse in primis. E poi perché, nell’immaginario collettivo, il viaggatore zaino in spalle è tradizionalmente uomo. Noi vogliamo promuovere la cultura delle backpakers donna.

Francesca G.: Senza alcun dubbio. Purtroppo è radicata l’idea che una persona con un fisico più tondo non possa essere capace di grandi imprese, e noi nel nostro piccolo dimostreremo il contrario. Inoltre, c’è la comune convinzione che per raccontare un viaggio epico si debba necessariamente valicare il confine: niente di più sbagliato! L’Italia ha un patrimonio straordinario che aspetta solo di essere scoperto e valorizzato.

13925127_946723842116994_7515882851217384653_n[1]

  • A chi dedicate questo viaggio?

Martina: Sicuramente a me stessa. E non per orgoglio o vanità. Ma perché questo viaggio rappresenta la prima, grande sfida della mia vita. E voglio goderne ogni istante. E poi lo dedico a loro, alle mie compagne di loro, perché senza la nostra sinergia, tutto questo non sarebbe stato possibile.

Francesca S.: A tutti quelli che ci hanno creduto, comprese noi stesse. Perché quello che era il sogno di una vita grazie al lavoro costante, alle notti insonni e ad un pizzico di follia, sta diventando realtà!

Francesca G.: Lo dedico a me stessa e a quelli che non hanno creduto possibile la realizzazione di questo progetto. In tanti hanno pensato fosse solo un modo “furbo” per fare una vacanza, ma dovranno ricredersi. Sono convinta che saranno numerosi quelli che fino a pochi giorni fa non pensavano possibile tutto questo o lo consideravano come un capriccio, una volta concluso questo primo viaggio faranno in modo di contattarci.

  • Qual è il vostro sogno più grande?

Martina, Francesca S., Francesca G.: I sogni personali, li teniamo chiusi all’interno di un cassetto. E, per scaramanzia, non li sveliamo a nessuno. Del resto, che sogni sarebbero? Come Curve Italiane, invece, ne abbiamo tanti. Se dovessimo pensare ad un unico sogno da realizzare, vorremmo far crescere ancora di più questo progetto, dargli una visibilità continua. Solo in questo modo, infatti, potremmo raccontare ogni angolo d’Italia e nel nostro piccolo contribuire a diffonderne la bellezza.

foto curve 2

Le foto sono state realizzate da Francesca Galici.

***

se_curvy_pride_Luca

SEGUITELE! Sono ragazze F A N T A S T I C H E ! ! !

GO CURVE ITALIANE!

 

EXPO2015: Curvy Pride CI SARÀ!

expo curvy pride

Visto la novità? Curvy Pride sarà a EXPO 2015!

Save the date: 6 giugno 2015!

expoincittà
Dopo mesi di preparativi in segreto, la conferma ufficiale è arrivata qualche giorno fa dal portale Expoincittà, e la nostra Marianna Lo Preiato ne ha parlato in anteprima durante l’intervista radiofonica su Radio Talk Show per il programma MahRaja“, condotto da Rajae BezzazMaurizio Vessa!
curvy pride
Finalmente possiamo condividere la notizia con tutte le pridine e i pridini! Curiosi di sapere cosa combineremo?? Lo sveleremo passo dopo passo quindi…seguiteci!
Expo 2015, che ha come tema l’alimentazione, ha chiesto a noi di Curvy Pride di dare un segnale forte sulla lotta ai disturbi del comportamento alimentare. Il nostro obiettivo è affermare ancora una volta che non c’è motivo di avere un rapporto conflittuale con il cibo, perché la bellezza non ha taglia.
Avremo a disposizione un sabato pomeriggio di giugno e una piazza prestigiosa in pieno centro di Milano.
Tutte le idee che vorrete proporci saranno bene accette!
keep-calm-and-come-to-expo-2015-m-i-l-a-n
Scatenate la fantasia e…seguiteci per le novità sul Curvy Pride all’Expo 2015!

Curvy Pride a Domenica In!

E’ stata una Domenica Indimenticabile!

Descrivere il turbinio di emozioni che abbiamo provato è veramente difficile, potremmo provare a riassumerlo con tre parole: gioia, trepidazione e tanta eccitazione.

L’agitazione è iniziata già dalla mattina mentre ci accingevamo ad arrivare in via Teulada 66,

negli studi RAI di Roma. Quanta ansia e … quanta allegria!

0 - arrivo

Entrate negli studi RAI, siamo state subito catapultate in sala prove.

La nostra bravissima e bellissima coreografa, Giada Giacomini, ci ha mostrato un balletto

molto facile da imparare.

 untitled (4)

Grazie Giada! Non ti dimenticheremo mai!

Poi siamo andate a provare nello studio di Domenica In: WOW!

Per chi, come noi, non ha mai fatto televisione, l’emozione ha preso il sopravvento … accompagnata

da ciò che da sempre rende sexy ogni donna: uno sfavillante sorriso!

10866801_10202099401326430_1654124512_n[1]

Che dire poi di Pino Insegno e Gabriele Cirilli? Un’esplosione di comicità!

0 - cirilli e insegno 2

0 - cirilli e insegno 1

Durante la trasmissione hanno sfilato anche alcune di noi, le bellissime: Claudia, Silvia e Giusi.

Queste sono le immagini che abbiamo “rubato” in camerino.

0 - M - Silvia 0 - M - Giusi 0 - M - Claudia

In attesa dell’inizio della trasmissione, ci siamo divertite a scattare delle foto:

0 - prima 1

0 - prima 3

0 - prima 2

0 - prima 4

Noi 19, in rappresentanza di tutte le altre donne che non vogliono o non possono essere una taglia 38, siamo andate in onda, ci siamo messe in gioco, abbiamo indossato le meravigliose magliette del Curvy Pride al solo scopo di lanciare un importante messaggio: LA BELLEZZA NON HA TAGLIE!

se_con Perego

Grazie Paola Perego per averci invitate! Non puoi immaginare quanta gioia ci hai regalato e quanto velocemente stia arrivando al cuore di tante donne il messaggio positivo del Curvy Pride.

Grazie anche a Elisa D’Ospina e Benedetta Mazza per aver indossato la maglietta del Curvy Pride!

0 - d'ospina e mazza

E grazie soprattutto a Rosy, Emanuela, Valentina, Anna, Luisa, Irene, Lucia, Lindinha, Rosetta, Silvia, Claudia, Giusi, Monica, Mariella, Eva, Serena, Indya, Georgia e … a Marianna!

In attesa del prossimo balletto, buon Curvy Pride a tutte e … a prestissimo!