Etichettato: bellezzamordiba

#MyCurvyPride: BENEDETTA PIA LETTIERI

Sono una ragazza che ha sofferto per il suo fisico bello e normale come tutti gli altri.

Chi sei? Mi chiamo Benedetta ho 19 anni di Avellino, fiera di essere curvy, partecipo a tanti eventi sia sui social che dal vivo per sostenere questa iniziativa. Ho partecipato ai casting di Miss Italia poco fa come curvy, ma non sono passata per motivi direi di raccomandazione e non di curve.

untitled

Che cos’è per te Curvy Pride? Curvy Pride è essere uniti, in modo che la bellezza e la considerazione della donna, specie curvy torni ad essere quella di prima, ai tempi della Loren quando tutti amavamo tutti.

Ti sei mai sentita discriminata per la tua fisicità? Sì ho sempre sofferto di bullismo a scuola sia per il mio fisico che per la mia bontà.

Come hai reagito? Inizialmente male, poi man mano mi sono fortificata e rispondo a tono chi mi critica capendo che sono ignoranti.

Come hai imparato ad accettarti e ad amarti? Col tempo, sono diventata forte e vedendo la società, ho capito che non sono io o il mio fisico il problema, ma l’ignoranza.

Che cos’è la bellezza? E che peso ha nella tua vita? La bellezza per me è essere in sintonia con la tua mente e corpo, un riflesso, per me anche essere acqua e sapone è essere belle, perché se ci sentiamo bene vale.

picsart_09-16-05-47-16

Qual è la figura maschile o femminile che più rappresenta il tuo ideale di bellezza e perché?  Beh direi che Sophia Loren le batte tutte, ancora oggi, perché con il suo portamento e la sua fierezza è una regina.

Se potessi esprimere un desiderio cosa vorresti cambiare attraverso la Curvy Revolution? Cambierei la considerazione del corpo delle donne, e l’ideale della moda, tutte le taglie in passerella.

Qual è la curva che ami di più del tuo corpo? Perché? I fianchi, perché mi fanno sentire armoniosa .

Se ti dico Curvy Pride qual è la prima cosa che ti viene in mente? Tante belle ragazze fiere del proprio corpo che urlano giustizia.

Una frase che ti rappresenta? Post fata resurgo, risorgo dalle mie ceneri.

Annunci

#MyCurvyPride: GAIA MOSCHETTI

Chi sei? Mi chiamo Gaia, ho 23 anni, lavoro nel negozio di calzature di famiglia, studio Scienze della Moda e del Costume a La Sapienza, collaboro con giornale, infatti un’altra delle mie più grandi passioni è la scrittura oltre che la lettura, ho ripreso dopo 4 anni a fare teatro, mi piace viaggiare e di tanto in tanto lavoro come modella o hostess.

1 (3)

Che cos’è per te Curvy Pride? Curvy Pride è quasi uno stile di vita, non racchiuso solo nell’evento in sé per sé, ma nelle vita di tutti i giorni. Ogni giorno dovrebbe essere un Curvy Pride nel nostro piccolo, ogni giorno mi metto in prima linea per difendere la bellezza genuina delle donne, sincera, non malata.

Ti sei mai sentita/o discriminata per la tua fisicità? Anni fa ero molto più magra, appena misi qualche kilo, mi è stato quasi vietato di partecipare a concorsi o che perché “erano magre e dovevo dimagrire, se no erano brutte figure” e così abbandonai la moda. Per la pallacanestro, invece, avere un fisico “importante” serviva, ma in realtà non mi sono mai sentita molto a disagio, è la concezione sbagliata degli altri che me ne provocava.

Come hai reagito? Ma nulla, la mia vita andava avanti, piccole soddisfazioni me ne toglievo e poi ho perso quasi 10 kg senza accorgermene, iniziando a limitare alcolici, a mangiare più sano, a fare sport di nuovo (lasciai la pallacanestro per un problema al ginocchio).

Come hai imparato ad accettarti e ad amarti? Il parere altrui spesso così come ti distrugge ti può far risalire a galla. Alta 1,83 con una taglia 46/48, iniziai a notare che le persone mi guardavano e non facevo schifo, anzi ero apprezzata. Il problema era, ripeto, le persone di questo mondo strano “moda” e di quelle che se ne lasciano influenzare, così ho ripreso a volermi bene.

Che cos’è la bellezza? E che peso ha nella tua vita? La bellezza spesso aiuta, inutile negarlo, ma nessuno è brutto, tutti abbiamo qualcosa che ci rende unici e quindi belli. Ma con una buona faccia ci vuole anche una buona testa, se non hai quella arrivi poco lontano. Nella mia vita, ha contato molto in alcune occasioni, ma in tutto quello che mi sono guadagnata poco. Ho studiato,(e studio), mi sono sempre data da fare al 101%, senza mai credere di essere migliore di altri, anzi, spesso ho cadute di autostima!

picsart_09-16-05-32-15

Qual è la figura maschile o femminile che più rappresenta il tuo ideale di bellezza e perché? Non ne ho uno in particolare potrei citarne milioni. Sophia Loren, puteolana come me; Nicole Kidman perché mi ha fatto sognare con l’interpretazione in “Moulin Rouge!”; la Sandrelli perché la stimo e apprezzo che a differenza di molti attori e attrici non sia super rifatta e continui a mantenere una bellezza unica. Per i maschili ce ne sono alcuni ma preferisco i tratti mediterranei, magari capelli ricci, occhi verdi..

Se potessi esprimere un desiderio cosa vorresti cambiare attraverso la Curvy Revolution? Vorrei abbattere tutte le barriere, vorrei che per una volta fossimo guardate in fila da una taglia 40 a una 60 con gli stessi occhi senza pregiudizi, ma ricchi di ammirazione.

Qual è la curva che ami di più del tuo corpo? Perché? Ma non saprei, credo le gambe lunghe però!

Se ti dico Curvy Pride qual è la prima cosa che ti viene in mente? Mi viene in mente la frase “al mio segnale, scatenate l’inferno” con tutte pronte per correre per le piazze e lanciare palloncini in aria con la scritta “CURVY PRIDE”…

Una frase che ti rappresenta?Si vive una sola volta e viviamocela bene“.

 

MORENA BOUTIQUE: UN NUOVO CURVY PRIDE POINT A TERNI!!!

Morena, come hai iniziato? Prima di aprire la mia attività, ho lavorato per quindici anni in uno dei negozi di abbigliamento più prestigiosi e apprezzati di Terni. Ora festeggio i miei 26 anni di lavoro.

Cosa ami del tuo lavoro? La creatività che posso applicare al lavoro di tutti i giorni, ma anche il contatto con il pubblico e il riuscire a far osare le donne, facendole sentire speciali.

La soddisfazione più grande da quando lavori? Vedere che dopo 26 anni di attività molte clienti mi seguono ancora.

morena-satolli-morena-boutique-terni-donne-curvy-1

3 “consigli d’oro” per una Curvy alla ricerca di un outfit?

  • Scegli un outfit in cui ti senti a tuo agio;
  • Accetta i consigli dell’addetta, perché sicuramente saprà aiutarti a mettere in rilievo i tuoi punti di forza;
  • Indossa sempre anche il sorriso: quello sta bene con tutto!

Ci saranno delle novità “fashion” in questo autunno? Certo, come ogni anno. Dainetto, frange ed ecopelle saranno il must della stagione che arriva. In realtà, soprattutto dopo 26 anni di attività, si vede che la moda è sempre un ritornare, un ricircolo di capi che, temporaneamente, tornano ad essere in voga.

Offri anche soluzioni per la cerimonia? Sì, ma cercando di rimanere in un look elegante e sobrio, in modo che, cambiando magari gli accessori, gli abiti proposti possano essere riutilizzati anche per altre belle occasioni come una cena importante, un aperitivo, un’uscita a due.

A cosa una donna non deve mai rinunciare? Ad essere se stessa in tutti gli ambiti della sua vita.

Perché hai deciso di diventare un CURVY PRIDE POINT? Da quando facevo la commessa nel vecchio negozio, notavo che molte persone avevano problemi a trovare le taglie. Mi riproponevo che, se mai avessi aperto una mia attività, avrei sempre curato questo aspetto. Ora il sogno si è avverato e diventare CURVY PRIDE POINT significa dare alle clienti ulteriore attenzione, guardando avanti per offrire anche una filosofia che mi piace al lavoro che amo fare per loro.

morena-satolli-morena-boutique-terni-donne-curvy

Quanto è importante l’aiuto reciproco per imparare ad amarsi? È fondamentale. Quando mi vedono indossare qualcosa di diverso dalla norma, ad esempio, sono spinte ad osare, a pensare “allora anche io posso!”. Più siamo a dirlo e a farlo, più amarsi diventerà normale. Fortunatamente, vedo un gap tra la mia e la nuova generazione, dove le ragazze mi sembrano più libere a sperimentare.

Se dico DONNA? Se dico donna dico tutto! Ogni donna è tante parole: fascino, femminilità, eleganza, mamma, donna in carriera…non esiste una definizione unica, ma una molteplicità di sfumature che insieme diventano donna.

se_Curvy Pride Point

Morena Boutique – via Garibaldi 56, Terni.

se_curvy_pride_LucaCi vediamo il 01/10/ 2016 all’inaugurazione del CURVY PRIDE POINT!
Molte sorprese ci attendono!!!
…. STAY TUNNED!

 

INAUGURAZIONE CURVY PRIDE POINT: 24 SETTEMBRE A CIAMPINO (RM)

Ci siamo!

Non mancate all’inaugurazione del nuovo CURVY PRIDE POINT!!!

Il 24 Settembre 2016 il Salotto della Moda… su Misura, viale Kennedy n° 84, presso SPECIAL DAY’s a Ciampino (RM) – Zona Commerciale, aprirà le porte all’Associazione CURVY PRIDE!!!

se_Curvy Pride Point

La stilista e proprietaria dell’Atelier è una nostra carissima amica: la generosa, solare, stupenda ELISABETTA VICCICA!

14034772_10210452550333166_4483079330355270250_n1

 

Ideatrice insieme a Romina Diana del Concorso Bella in Carne,

Presidente dell’Associazione Amarsi un po’,

Stilista di abiti e lingerie, … e non solo!

Un vulcano di idee e un tornado di passione per la vita e per le Curvy!!!

 

Non mancate! Sarà una giornata ricca di eventi:

cattura

Vi aspettiamo Sabato 24 Settembre 2016 insieme a Elisabetta Viccica e a Marianna Lo Preiato, Presidente dell’Associazione Curvy Pride!

NON MANCATE!

se_curvy_pride_Luca

 

 

#MyCurvyPride: CHIARA PEDACCINI

Il SORRISO è  il mio punto di forza. Non solo rende le persone più  belle, rende anche la vita più bella.
Mi sono sempre detta che se mi fossi sforzata sempre di sorridere, non ci sarebbe stato ostacolo che non riuscissi a superare. E così  è stato.

Chi sei? Mi chiamo Chiara Pedaccini, ho 23 anni e sono una ragazza semplice.

11807595_10204871511367697_2372649497189389995_o

Ti sei mai sentita discriminata per la tua fisicità? Si, molte volte.

Come hai reagito? Quando ero più  piccola me la prendevo, ma non con me stessa. Io mi sono sempre sentita bene nella mia pelle. Erano gli altri a voler farmici sentire male. Non mi faccio problemi a mettermi una minigonna o ad andare in spiaggia. E poi mi sono presa la mia rivincita, i bulli di quando ero piccola oggi sono dei falliti. Quindi urraaa per me!!!!

Come hai imparato ad accettarti e ad amarti? Non è una cosa che si impara. Bisogna amarsi per quello che siamo.  Pregi e difetti inclusi. Vorrei cambiare delle cose del mio corpo. Ma nella vita ci sono cose più  importanti.  Cosa cambia se porto una 48? Sono in salute e sono felice, ed è  questo quello che conta.

Che cos’è la bellezza? E che peso ha nella tua vita? La bellezza può avere tanti significati. Potrei farci un tema senza riuscire a cogliere pienamente il suo significato. Ci sono tante persone “belle”, ma la vera bellezza è quella che sta dentro di noi e la vedi nei gesti, nelle parole, e nei sorrisi. Oggi purtroppo siamo bombardati continuamente da ideali di bellezza estremi. Secondo me bisognerebbe tornare verso una bellezza più naturale e più simile a come siamo veramente.

c833d7f6-8a39-4e49-899c-07ba37617b2a

Qual è la figura maschile o femminile che più rappresenta il tuo ideale di bellezza e perché? Julia Roberts, trovo che sia molto bella e il suo sorriso disarmante.

Qual è la curva che ami di più del tuo corpo? La curva del sorriso.

Una frase che ti rappresenta? SORRIDETE E BUTTATEVI che la vita è una sola.

L’ASSOCIAZIONE CURVY PRIDE CERCA CURVY PRIDE POINT IN TUTTA ITALIA!

L’Associazione CURVY PRIDE cerca CURVY PRIDE POINT in tutta ITALIA!

se_Curvy Pride Point

L’Associazione CURVY PRIDE promuove la cultura della pluralità dei modelli di bellezza e vuole diffondere il suo messaggio su tutto il territorio nazionale.

Gestisci un esercizio commerciale? Condividi la cultura della pluralità dei modelli di bellezza?  Vuoi lanciare un messaggio a Donne e Uomini sul diritto di essere felici a prescindere dalla taglia che si indossa? Sostieni la lotta contro i disturbi del comportamento alimentare?

Allora, cosa aspetti! Diventa un CURVY PRIDE POINT!

pizap.com14705705287071

L’Associazione CURVY PRIDE cerca negozi di abbigliamento, bar, caffetterie, librerie, lidi balnearishowroom, parrucchieri, pasticcerie, scuole di danza, ecc. gestiti da persone che condividano i valori dell’Associazione e desiderino essere un punto di riferimento per donne e uomini intenzionati a riappropriarsi del rapporto con il proprio corpo senza essere condizionati dal giudizio degli altri per vivere con gioia e pienezza la propria vita.

L’obiettivo è creare dei punti di incontro “fisici” e non più solo “virtuali” dove conoscersi, scambiarsi idee e consigli, organizzare corsi ed eventi, … vivere!

Allora, cosa aspetti! Diventa un CURVY PRIDE POINT!

pizap.com14705738278051

******

Chi può diventare un CURVY PRIDE POINT? Qualsiasi tipologia di esercizio commerciale che condivida i valori dell’Associazione CURVY PRIDE e sottoscriva LA FILOSOFIA DEL QUI.

Cos’è la FILOSOFIA DEL QUI? E’ il decalogo redatto dall’Associazione Curvy Pride a cui ogni esercizio commerciale deve attenersi:

       Filosofia del QUI (decalogo)

  • QUI la bellezza non ha taglia;
  • QUI si sostiene la lotta contro i disturbi del comportamento alimentare;
  • QUI ogni persona è unica, speciale;
  • QUI gli stereotipi non possono entrare;
  • QUI si lavora per l’autostima e si nutre l’orgoglio;
  • QUI non è il peso a definire chi siamo e a influenzare i nostri giudizi;
  • QUI si osa;
  • QUI prima si sorride, poi si saluta;
  • QUI accettarsi è una parola da scrivere insieme;
  • QUI puoi sostenere il progetto CURVY PRIDE ed esserne protagonista!

pizap.com14705694293051.jpg

Dove trovo il CURVY PRIDE POINT più vicino a me? L’elenco dei CURVY PRIDE POINT è disponibile sul sito www.curvypride.it

Quanti CURVY PRIDE POINT è possibile trovare in ogni città? Nei piccoli centri un solo esercizio commerciale; nei centri medi 1/2 esercizi commerciali per quadrante/municipio (a insindacabile discrezione dell’Associazione CURVY PRIDE).

Cosa è possibile fare nei CURVY PRIDE POINT? Nei CURVY PRIDE POINT sarà possibile iscriversi all’Associazione Curvy Pride, ritirare la maglietta del CURVY PRIDE e organizzare insieme all’Associazione CURVY PRIDE eventi e manifestazioni ufficiali.

pizap.com14705752378051

Come si richiede di diventare un CURVY PRIDE POINT? E’ semplicissimo: basta scrivere a curvypride@gmail.com indicando i recapiti e la denominazione dell’attività. Verrai subito ricontattato!

se_curvy_pride_Luca

#T-Shirt #CurvyPride: Valentina Trovato

“Hai un bel viso ma….”
“Ma cosa? Ho il moccio al naso?”
“Se solo dimagrissi un poco vedresti che cambiamento!”
“Oh madonna! Mi si manomette il DNA??”
“Hai mai pensato all’anello?”
“Dove?! Al naso?!!!”

Processed with MOLDIV
Sono solo alcune delle frasi che da sempre mi sento rivolgere…..non da tutti ovviamente ma da “i più ” .
I più ciechi.
Quelli per i quali la bellezza è lo spessore del tuo giro vita, non quello della tua personalità.
Quelli per cui le curve che contano sono quelle di una taglia 40, non quella del tuo sorriso.
Quelli che notano se sei dimagrita, non se sei felice.

Ecco io dei più me ne faccio poco.
Ho sempre amato i meno.
I meno attenti a cosa indossi fuori, ma che notano ciò che hai dentro.
I meno popolari, ma che hanno più da dire.
I meno cliché , i più “questa sono io, eccomi”.

Cos’è Curvy Pride per me?

È la bellezza di essere ciò che si è, senza etichette!

Valentina ❤️

image1