Curve allo Specchio: Francesca Sanzo

curve allo specchio

Francesca Sanzo è una donna meravigliosa. È nata e vive a Bologna e gestisce il blog  Panzallaria, dove racconta aneddoti legati alla sua vita. Tra le miriadi di attività in cui è coinvolta, ci tengo a parlarvi del suo incredibile libro “102 chili sull’anima: la storia di una donna e della sua muta per uscire dall’obesità”  – Edizioni Giraldi. Leggetelo! Vi assicuro, vi lascerà il segno.

Nel frattempo… vi presento Francesca!

 

Chi è la donna che vedi nello Specchio?

Francesca, una donna che agisce il cambiamento ogni giorno.

Che donna sei?

Solare, ombrosa, molto caparbia, chiacchierona, curiosa: una donna che si impegna ogni giorno per imparare qualcosa.

foto 1

Come sei diventata la donna che vedi?

Sono il frutto di tutte le mie esperienze, quelle positive ma anche quelle negative e del tipo di scelta che ho agito per affrontare ognuna di esse.

Cosa ami e cosa odi del tuo passato?

Ho finalmente capito che il passato è un punto che non si può cambiare e posso agire solo sul presente, quindi tendo a non farmi questa domanda. Sicuramente amo la passione che ho messo in ogni cosa, odio la paura che mi ha frenato troppo spesso.

Ti piaci? E cosa ti piace di te?

Mi piaccio moltissimo: mi piace il mio approccio al mondo, mi piace il mio corpo che mi sono conquistata con grande fatica e determinazione.

Cosa cambieresti invece?

A parte il fatto che mi dispiace essere miope, non cambierei proprio nulla: sono io, diversa da chiunque altro e per questo speciale in ogni dettaglio.

Che rapporto hai con il tuo corpo?

Attualmente ho un ottimo rapporto con il mio corpo: sono uscita dall’obesità un anno fa, con un lungo percorso di rieducazione all’amore per esso che mi ha portato a perdere 40 chili e a riavvicinarmi allo sport. Lo curo, cerco di volergli bene e penso che sia uno strumento necessario per fare quello che voglio fare, così, come si farebbe per un’auto indispensabile a viaggiare, lo tratto molto bene.

E con la bilancia?

Come tutte le ex obese, ho un rapporto molto stretto con la mia bilancia: mi peso ogni mattina e se non lo faccio, mi rimane un po’ di inquietudine, perché sono un’anima tossica, portata un po’ alle fissazioni 😉 Oggi la mia bilancia “mi vuole bene”, ma non è sempre stato così. Quando pesavo 102 chili non mi misuravo mai, come se fosse solo la bilancia a potere confermare, concretamente, che avevo superato il limite (e non di bellezza, di salute).

giornata childrenfree 2012

Come ci convivi con la taglia?

Oggi benissimo, indosso una 42 e non ho particolari problemi a vestirmi: un tempo non entravo nei negozi perché non trovavo mai qualcosa che facesse al caso mio e di conseguenza non mi curavo più: un brutto circolo vizioso che impedisce alla persone “over” di acquistare il giusto equilibrio per accettarsi davvero.

Che cos’è la bellezza e quanto è importante per te?

La bellezza è nello sguardo di chi guarda, per ciò anche nello sguardo in cui ci guardiamo: se noi per prime riusciamo a valorizzare noi stesse, a sentirci belle per la nostra unicità, anche gli altri ci vedranno così. La bellezza è un “vestito”: importante per farci sentire a nostro agio al primo appuntamento, ma non indispensabile per fare colpo davvero.

Tu…e il cibo?

Sono stata bulimica da adolescente e ho avuto per tanti anni un rapporto disfunzionale con il cibo, come racconto nel mio libro “102 chili sull’anima: la storia di una donna e della sua muta per uscire dall’obesità, edizioni Giraldi, il cibo è stato per molto tempo il mio migliore amico, ma non l’amico migliore. Mangiavo per rabbia e paura e sono ingrassata per questo. Oggi mangio per nutrirmi, per riuscire a correre (ho appena fatto la mia prima mezza maratona) e nuotare, per avere l’energia giusta per fare tutto quello che desidero.

thumb_IMG_8904_1024

A cosa non sai resistere, non solo a tavola?

Non resisto a una serata con gli amici, a una nuotata in un bel mare, al sorriso di mia figlia e alla mia voglia di scrivere.

A cosa non sai rinunciare?

So rinunciare a tutto, ma non credo sia mai utile “rinunciare”, preferisco scegliere 😉

Cosa piace agli altri di te e cosa piace a te degli altri?

Sono piena di energie e motivante (piace agli altri). A me degli altri piace l’empatia (quando c’è).

Quanto conta il giudizio degli altri?

Fino a 2 anni fa ti avrei detto che contava un buon 70%, oggi ti dico che sono scesa al 40%, conta ma dipende molto da quanto sono convinta io di stare facendo quello che mi sembra più giusto.

Cosa ti fa soffrire?

Il distacco.

Quale aggettivo ti da più fastidio in relazione al tuo corpo?

Sciupata.

Uomini e curve. Qual è la retta che li unisce?

Bisognerebbe chiederlo agli uomini. Io posso dire che a me le curve al posto giusto piacciono un sacco e spero davvero di mantenere sempre le mie.

Sei felice?

A tratti.

Cosa ti rende felice?

Un sacco di cose, a seconda degli ambiti.

Cosa ti manca per essere felice?

Non lo so, non credo nella “felicità” come assoluta. La felicità può essere solo a momenti. In questo momento mi manca una spiaggia, un sole caldo e un massaggio, per essere felice 😉

La donna in cui ti rispecchi di più?

Me stessa.

IMG_1899

La canzone a cui ti senti più legata?

“You Learn” di Alanis Morisette

Il film che ami di più?

“Non ci resta che piangere”.

La frase che ti racconta?

Sono un puzzle di pezzi sparsi, ne manca sempre uno.

Cosa vedi davanti a te?

Incroci, occasioni, scelte, prospettive.

Di’ qualcosa a te stessa.

Non avere paura e continua a fare un passo alla volta!

foto 2

Curve allo Specchio: Emanuela Vendittelli

curve-allo-specchio

La felicità va cercata dentro di noi, nelle cose e nelle persone che ci circondano.

Solare, allegra, affascinante!

Una forza della natura!

Vi presentiamo la nostra amica Emanuela.

1 (2)

Chi è la donna che vedi nello Specchio? Una donna appagata e completa.

Che donna sei? Una donna che ama vivere a pieno la vita.

Come sei diventata la donna che vedi? Con tante salite e discese, lacrime e sorrisi.

Cosa ami e cosa odi del tuo passato? Il sapore del glutine con relativi viaggi, feste, incontri, cene ecc.; mentre odio il tempo passato a nascondermi per quei chili di troppo.

1 (3)

Ti piaci … e cosa ti piace di te? Come affronto la vita con il sorriso e l’allegria.

Cosa cambieresti invece? Il lato del carattere troppo per bene e timoroso di offendere.

Che rapporto hai/ha con il tuo corpo? Non bellissimo, se mi guardo vedo delle cose che non mi piacciono e le copro ma alla fine cerco di sdrammatizzare.

E con la bilancia? Odio/amore.

Come ci convivi con la taglia? Se in giro ci fossero taglie reali sicuramente meglio, ma me ne frego: sono sempre alla moda!

Che cos’è la bellezza e quanto è importante per te? La bellezza è la vita, la spontaneità e la semplicità.

4 (2)

Io…e il cibo? Domanda problematica visto che da 2 anni ho scoperto di essere celiaca……..

A cosa non sai/sa resistere, non solo a tavola? Al dolce.

A cosa non sai/sa rinunciare? Ai primi.

Cosa piace agli altri di te/lei e cosa piace a te/lei  degli altri? La simpatia e il travolgimento.

2 (3)

Quanto conta il giudizio degli altri? BASTA! Meno di zero.

Cosa ti fa soffrire? Veder donne che si fanno problemi e non si accettano.

Quale aggettivo ti da più fastidio in relazione al tuo corpo? Falsa.

Uomini e curve. Qual è la retta che li unisce? Non ho mai avuto problemi anzi.

Sei felice? La felicità va cercata dentro di noi, nelle cose e nelle persone che ci circondano ed io credo di avvicinarmici molto.

4 (3)

Cosa ti rende felice? Il sorriso dei miei figli.

Cosa ti manca per essere felice? Vedere mio figlio sereno e sistemato.

La donna in cui ti rispecchi di più? Semplice e positiva.

La canzone a cui ti senti più legata? “Teorema” di Marco Ferradini.

Il film che ami di più? “50 sfumature di grigio”.

La frase che ti racconta? Nel bene o nel male l’importante è che se ne parli.

1 (1)

Cosa vedi davanti a te? La vita.

Di qualcosa a te stessa. Una donna semplice positiva vivace e circondata solo da chi mi vuol bene.

Curve allo Specchio: Rosaria Rosi Piselli

curve-allo-specchio

La frase che mi racconta di più? Non giudicare mai un libro dalla copertina!

Vi presentiamo Rosi: un’affascinante moglie, una splendida madre, una meravigliosa…curvy.

IMG-20150225-WA0025

Chi è la donna che vedi nello Specchio?  Una donna felice, sorridente, un’amica con cui condividere tutto.

Che donna sei? Altruista, presente, amabile.

Come sei diventata la donna che vedi? Seguendo l’esempio di mia madre una donna unica.

Cosa ami e cosa odi del tuo passato? Le scelte sbagliate.

Ti piaci …e cosa ti piace di te? La solarità ed il sorriso.

Cosa cambieresti invece? La taglia di reggiseno.

IMG-20150225-WA0007

Che rapporto hai con il tuo corpo? Un rapporto molto aperto.

E con la bilancia? Un rapporto confidenziale.

Come ci convivi con la taglia? È un numero.

Che cos’è la bellezza e quanto è importante per te? Regalare un sorriso a chi non ne ha. Ed è essenziale.

Tu e… il cibo? Siamo unici ed esplosivi.

A cosa non sai resistere, non solo a tavola? Al salato e al piccante.

IMG-20150225-WA0009

A cosa non sai rinunciare? Al sole che splende e alla pizza.

Cosa piace agli altri di te e cosa piace a te degli altri? Il sapere ascoltare e il non giudicare mai.

Quanto conta il giudizio degli altri? Nulla.

Cosa ti fa soffrire? Le menzogne e l’indifferenza.

Quale aggettivo ti da più fastidio in relazione al tuo corpo? Cicciona.

Uomini e curve. Qual è la retta che li unisce? Un’equazione perfetta.

IMG-20150225-WA0013

Sei felice? Sì, molto.

Cosa ti rende felice? Il sorriso e la serenità di chi amo.

Cosa ti manca per essere felice? Quasi nulla.

La donna in cui ti rispecchi di più? In me stessa.

IMG-20150225-WA0005

La canzone a cui ti senti più legata? Il Cielo di Renato Zero.

Il film che ami di più? Dirty dancing.

La frase che ti racconta? Non giudicare mai un libro dalla copertina.

IMG-20150225-WA0011

Cosa vedi davanti a te? Una donna felice ed altruista.

Di qualcosa a te stessa. Non perdere mai la tua femminilità e credi sempre in te stessa!!!

Curve allo specchio: Chiara Pelliconi

curve allo specchio

Chi è la donna che vedi nello Specchio? Me stessa, una donna forte e debole allo stesso tempo. Coi miei pregi e miei difetti.

Che donna sei? Una giovane donna, combattiva, determinata e piena di sogni che voglio realizzare.

10

Come sei diventata la donna che vedi? Sarà forse, brutto a dirlo, ma sono diventata così dalle brutte esperienze causate dal mio peso. Sono sempre stata vittima di bulli che si prendevano gioco di me. Ora rispondo io, non rispondendo e andando via a testa alta.

Cosa ami e cosa odi del tuo passato? Tutto e niente. Sono parole forti per me. Odio ciò che ho subito e amo la mia forza di non arrendermi e combattere.

Ti piaci … e cosa ti piace di te? Sì, mi piaccio. Ho molte cose su cui lavorare però, sia fisicamente che caratterialmente. Ciò che mi piace sicuramente più di me sono i miei occhi azzurri e la mia statura.

1

Cosa cambieresti invece? Come ho detto prima, ho molto su cui lavorare, ma non cambierei nulla di me. Migliorare, quello sì, tanto.

Che rapporto hai con il tuo corpo? Lo definirei un odi et amo.

E con la bilancia? Un odi et amo 0.2. A volte funziona alla meraviglia altre no.

Come ci convivi con la taglia? Bene, è solo un numero.

Che cos’è la bellezza e quanto è importante per te? La bellezza è tante cose, sarebbe troppo riduttivo limitarla al lato estetico. Molto, ha un concetto molto ampio per me.

chiara

Tu… e il cibo? Il cibo è vita, gioia, convivialità, piacere. Carburante del nostro corpo, ma non solo.

A cosa non sai resistere, non solo a tavola? A sentirmi bene, al mio benessere psico-fisico.

A cosa non sai rinunciare? A ballare perché mi riempie l’anima e il cuore.

4

Cosa piace agli altri di te e cosa piace a te degli altri? Credo piaccia la mia sincerità e innocenza, dico tutto ciò che penso senza farmi problemi. Sicuramente ciò che riscontrano loro in me, in primis, poi tanto altro.

Quanto conta il giudizio degli altri? Tempo fa avrei risposto moltissimo, ora non mi influenza più di tanto.

Cosa ti fa soffrire? Non riuscire in ciò che voglio.

Quale aggettivo ti da più fastidio in relazione al tuo corpo? Non saprei, dipende molto dal contesto della frase.

Uomini e curve. Qual è la retta che li unisce? Non è vero che agli uomini piacciono di più le magre o quelle in carne…..ogni uomo che ama la propria donna la apprezza così com’è. Prima o poi la retta diventa cerchio e fa unire i due punti di partenza.

Sei felice? Sì.

Cosa ti rende felice? Le persone che mi stanno vicine e le mie rivincite.

Cosa ti manca per essere felice? Nulla. La felicità esiste solo per chi la sa cogliere.

2

La donna in cui ti rispecchi di più? Mia madre.

La canzone a cui ti senti più legata? Non ho una canzone a cui mi sento più legata, vado molto a momenti.

Il film che ami di più? Mi manca.

La frase che ti racconta? Chi si ferma è perduto.

Cosa vedi davanti a te? Un presente da vivere e un futuro da scrivere.

Di qualcosa a te stessa.. Non arrenderti mai, anche quando tutto sembra perduto.

3

Curve allo Specchio: Silvia Corradin

curve allo specchio

Ciao sono Silvia, ho 39 anni, vivo a Bologna e sono orgogliosa delle mie curve…Quest’anno ho partecipato anche come modella al Calendario 2014 di Beautiful Curvy e mi potrete vedere ad ottobre…Oggi invece intervisto me stessa…

wpid-IMG-20140227-WA0004.jpg

Chi è la donna che vedi nello Specchio? Una donna non completamente realizzata e che inizia a divertirsi adesso!

Che donna sei? Una donna gioiosa.

Come sei diventata la donna che vedi? La vita mi ha messo a dura prova ma adesso sono quasi felice!

Cosa ami e cosa odi del tuo passato? Del mio passato amo la compagnia della mia dolce mamma e la sua allegria nonostante la malattia…e odio che lei si sia ammalata e se ne sia andata troppo presto!

Ti piaci? Cosa ti piace di te? Ora mi piaccio di più che a vent’anni e soprattutto mi piace il mio viso e il sorriso.

Cosa cambieresti invece? Vorrei migliorare le gambe se potessi…toglierei qualche venuzza di troppo!

Che rapporto hai con il tuo corpo? Da piccola ero considerata la cicciona e ne ho sofferto molto…quindi mi sono messa a dieta e ho perso 30 kg…ma adesso che ne ho ripresi 10 mi piaccio di più!

wpid-IMG-20140227-WA0006.jpg

E con la bilancia? La bilancia???? Cos’è’?????

Come ci convivi con la taglia? Ogni tanto quando cerco qualche abito e vedo che non c’è la mia taglia mi arrabbio e vorrei dimagrire…adesso x fortuna ci sono negozi che hanno la taglia giusta e non sono solo dei sacchi!

curvy pride_bologna_2013

Che cos’è la bellezza e quanto è importante per te? La bellezza è quello che riusciamo a trasmettere col nostro sorriso e la fiducia in noi stesse!

Silvia e il cibo. Quanto me piace magna’!!!! Hai un piatto di spaghetti? Ho fameee!

A cosa non sai resistere, non solo a tavola? A tavola non so resistere a una lasagna coi funghi o un antipasto di pesce…x il resto…non resisto a comprare le scarpeeee!

A cosa non sai rinunciare? Ai precedenti

wpid-IMG-20140227-WA0003.jpg

Cosa piace agli altri di te e cosa piace a te degli altri? Agli altri so che piaccio x il mio modo di pormi molto casareccio…dagli altri mi aspetto la sincerità.

Quanto conta il giudizio degli altri? Oramai il giudizio degli altri x me non conta.

Cosa ti fa soffrire? Una bugia e l’indifferenza.

Quale aggettivo ti da più fastidio in relazione al tuo corpo? Ciccia non lo sopporto!

Uomini e curve. Qual è la retta che li unisce? Ma gli uomini vogliono le donne con le curve…cosa se ne fanno di una secca????

Sei felice? Sono QUASI felice!

Cosa ti rende felice? Felicita x me è viaggiare e avere tanti animali!!!

Cosa ti manca per essere felice? La tranquillità!

La donna in cui ti rispecchi di più. Sharon Stone!!! Ohhh sono uguale a lei!!! Ahahah!!!

La canzone a cui ti senti più legata.One” degli U2.

Il film che ami di più.Pretty Woman

wpid-IMG-20140227-WA0009.jpg

La frase che ti racconta. Stai calma silvietta e vai avanti!

Cosa vedi davanti a te? Una bella persona!

Di qualcosa a te stessa. Soppa Silvia se sei GNOCCA!!! Ahahah!!!

Curve allo Specchio – Intervista con me stessa

curve allo specchio

Dietro ogni grande donna c’ è un altra grande donna, se stessa, e davanti? Se proviamo a fermarci un attimo e a farci un’istantanea guardandoci nei nostri stessi occhi? Se facciamo un rapido bilancio di quelle che siamo raccontando noi stesse attraverso la nostra immagine riflessa? Se Marianna intervistasse Marianna cosa succederebbe? E’ quello che ho fatto in un momento in cui mi sentivo fuori posto e avevo bisogno di “pazziare” per rimettere a posto il quadro. E forse ci sono riuscita. Se volete prendetemici pure per “pazza”. Se invece volete fare anche voi questo “autoscatto” un po’ schizofrenico sarò lieta di ospitarvi in questa nuova rubrica un po’ squilibrata…dove le Curve si raccontano allo Specchio 🙂

wpid-IMG-20140221-WA0000.jpg

Chi è la donna che vedi nello Specchio?

Marianna. Una donna forte e leale ma molto fragile.

Che donna è Marianna?

Una che ama la vita e ama costruire! Ma che fai mi dai del Lei? Diamoci del Tu… 🙂

Le domande le faccio io! Ma se preferisci…Come sei diventata la donna che vedi? 

Perché sono curiosa, ambiziosa e mi metto in gioco

Cosa ami e cosa odi del tuo passato? 

Amo e conservo l’amore dei miei NONNI . Quello che odio…fa ancora male. Sono stata all’inferno e sono tornata. Non mi sono mai sentita accettata veramente da mia madre e per tanto tempo ho vissuto cercando attenzione. Odio parlare di questo.

Ti piace Marianna e cosa ti piace di lei?

Adesso sì. L’inferno è acqua passata. Mi piaccio. Amo il mio carattere e la mia bontà. Mi sento mediterranea al 100% e mi piace essere così.

Cosa cambieresti invece?

Troppo impulsiva e intuitiva. Ci prendo sempre però… Dovrei contare fino a 10, ma non ci riesco quasi mai. A 5 già fremo. Poi scambierei qualche chilo di “bontà” con un paio d’etti di “cattiveria”.

wpid-IMG-20140221-WA0013.jpg

Che rapporto hai con il tuo corpo?

Melodrammatico!!! Molte volte vorrei andare da un chirurgo e rifarmi dalla testa ai piedi. Poi mi guardo e ci ripenso. Ho ancora qualche anno per prendere l’appuntamento…Amore e odio. Come tutte le donne.

E con la bilancia?

Perfetto! Non mi peso. La bilancia la odiano tutti.

Come ci convivi con la taglia?

Da ragazza ci litigavo e ci soffrivo tanto. Con l’età la taglia aumenta come d’incanto e se non fai pace con te stessa e trovi il modo di valorizzarti continui a soffrire sempre di più. Si può essere belle e attraenti a qualsiasi età e con qualsiasi taglia. Bisogna conoscersi bene, accettarsi e saper scegliere.

Che cos’è la bellezza e quanto è importante per te?

Più che la bellezza mi piace l’ ordine visivo e il decoro personale. Devi trovare l’armonia della tua figura. Puoi non essere bella ma se sei armoniosa e in ordine puoi risultare SPLENDIDA…al contrario puoi essere molto bella, ma sciatta…

Marianna e il cibo?

Amo la cucina mediterranea, i dolci e la pizza….. ma non sempre si può mangiare senza sacrificio. Sono golosa ma devo contenermi sennò salta tutto.

A cosa non sai resistere, non solo a tavola?

Non resisto alle cose belle. Belle per me almeno. In casa mi piace il tutto abbinato in base anche alla stagione e al periodo. Mi piace coccolarmi. Tutte le settimane dall’estetista per conservare il famoso ordine visivo e mentale.

A cosa non sai rinunciare?

Non so rinuciare al teatro. Quando posso ci vado super volentieri. Mi piace. Mi gratifica. Mi apre la mente e mi EMOZIONA.

Cosa piace agli altri di te e cosa piace a te degli altri?

Sono molto positiva e questo piace quasi a tutti. A me piace la lealtà.

Quanto conta il giudizio degli altri?

Il giusto…faccio sempre come piace a me e non come potrebbe piacere…

wpid-IMG-20140221-WA0012.jpg

Cosa ti fa soffrire?

Soffro x molte cose…sono le stesse che poi mi hanno fatto arrivare fin qui…I dolori non si cancellano e a volte le situazioni si ripetono anche a distanza di anni. Ognuno di noi ha un dolore che lo accompagna durante la sua vita …tutti dovremmo imparare da quella sofferenza ..x migliorare noi stessi. Io le mie ferite le curo in silenzio. Loro però continuano a parlarmi e mi aiutano a farmi meno male.

Quale aggettivo ti da più fastidio in relazione al tuo corpo?

Grassa.
Uomini e curve. Qual è la retta che li unisce?

Le curve ti fanno sbandare… direi la Passione.

Sei felice?

Si, abbastanza!

Cosa ti rende felice?

L amore per mia figlia.

Cosa ti manca per essere felice?

Niente! Ho tutto.

La donna in cui ti rispecchi di più

Tutte quelle che mi hanno insegnato qualcosa…in tutti questi anni. Non avendo avuto un punto di riferimento vero ho guardato le mie amiche come vivevano e come agivano poi via via le donne che ho incontrato. Mi rispecchio un pochino in tutte loro, ma sarebbe troppo lunga la lista e non voglio dimenticarne nessuna.

La canzone a cui ti senti più legata

“Più su” di Renato Zero.

Il film che ami di più

“Il nome della rosa”. Ma non é l’unico

La frase che ti racconta

La frase di Femme e di questo blog: “Dietro ogni grande donna c’è un’altra grande donna, se stessa”. <3<3<3

wpid-IMG-20140221-WA0007.jpg

Cosa vedi davanti a te?

Ho tanti progetti…ma vedo anche qualche altra cosa…vedo una donna che sale e che scende dall’aereo e gira il mondo come una trottola…ma adesso scappo sennò poi rivelo troppo…:)))

Dì qualcosa a Marianna

Rimani così come sei e NON MOLLARE MAI!!!