SONO UN RAGAZZO CURVY E HANNO CALPESTATO LA MIA DIGNITÀ

Riceviamo questa e-mail da un ragazzo che ci ha conosciuti da poco. Ha aperto il suo cuore, raccontando ciò che prova. Lui si definisce curvy e non si sente affatto a disagio per questo, si sente a disagio a causa dei commenti che riceve. Lui pensa “Io sto bene con me stesso, sono sano, ho solo qualche chilo in più e non avrei nessun problema con lo specchio e la bilancia. I problemi me li creano quelli che mi criticano e mi giudicano“. Questo è ciò che ci scrive:

In quest’ultimo periodo ho avuto modo di riflettere sui vari settori della mia vita e non poteva mancare anche una riflessione sul mio aspetto fisico, cosa inevitabile dato che il corpo è ciò che un essere umano esterna di sé ed è la prima cosa che gli altri vedono di noi.
Sono un ragazzo educato, ho sempre rispettato tutti; lavoro per migliorarmi e piacermi. Quando mi guardo allo specchio mi sento a mio agio anche con qualche chilo in più. La palestra, i muscoli sviluppati e gli allenamenti pesanti non mi interessano. Sono fisicamente sano e sto bene così.
Detto ciò, mi rendo conto che c’è chi denigra questo tipo di scelta ed è questo che a me non va.
Io posso scegliere di accettarmi così come sono, nell’anima però soffro se mi sento criticato o qualcuno mi fa notare i miei difetti.

Il momento in cui mi sono sentito peggio è stato quando sono andato a comprare un paio di jeans. Ho chiesto al commesso di consigliarmi un modello che mi stesse bene e sapete che cosa mi ha risposto? “Eh… si vede che ti piace mangiare, hai la pancia!” Non posso spiegare quanto ci sono rimasto male, avevo chiesto solo un paio di pantaloni. Mi sono sentito inguardabile e, a peggiorare il mio imbarazzo, mi sono accorto che le persone che in quel momento erano in negozio si erano girate a fissarmi.

Dopo quella disavventura ho pianto tantissimo! Non ho mai voluto ricevere commenti negativi a causa della mia pancetta. Prima non ci facevo caso ma poi mi sono guardato allo specchio e mi sono visto con gli occhi di chi mi criticava: grosso e malato! Da allora ogni mio pensiero è inquinato da queste critiche. Sono entrato in questo stato mentale e non riesco a uscirne. Ancora oggi, ogni volta che devo comprarmi qualcosa, cerco di fare da solo, ho imparato quali sono le mie taglie e mi arrangio, perché di chiedere ai commessi ho paura.

Un giorno, lo ricordo come fosse ieri, stavo guardando Detto Fatto e l’ospite Elisa D’Ospina ha parlato di Body Positivity. Questo discorso mi ha incuriosito e ho cominciato a cercare su Internet: aprivo pagine su pagine, mi sono confrontato con delle ragazze (ragazzi invece ne ho trovati pochi) che mi hanno detto di accettarmi come sono e iniziare a volermi bene, che qualche chilo in più non significa essere malati!

A distanza di un po’ di tempo, posso dire che con alcune di queste ragazze siamo diventati anche amici e questo mi ha riempito di gioia, tanto che sto iniziando a piacermi di nuovo anche se ho la pancia, perché i chili non mi definiranno mai come persona.

Per questo amici miei, voglio trasmettere un appello importante, un appello di libertà dell’individuo, chiedendo a tutti di non calpestare il diritto degli altri di essere felici. Cerchiamo di essere gentili e aiutiamoci ad accettarci tutti per ciò che siamo: persone.

Per me è stato molto difficile scrivere questa storia, però credo che esprimere le mie idee possa davvero aiutarmi. Ringrazio due persone in particolare per avermi sostenuto: Francesca Angelo e Fabiana Sacco che mi hanno motivato a non mollare.

E poi soprattutto ringrazio CURVY PRIDE – APS per avermi dato voce attraverso il blog e per esserci. Io sono timido e insicuro, ma l’accoglienza che mi hanno riservato mi scalda il cuore. Grazie.

Ringraziamo le socie e i soci che si prendono cura del Curvy Pride Blog, impegnandosi nel volontariato.

Ti piace scrivere? Vorresti vedere pubblicati anche i tuoi articoli e contribuire a far crescere il blog? Chiedici come al nostro numero WhatsApp

Italian Curvy Party: l’emozione dietro le quinte

Care Femme, oggi finalmente riesco a trovare un po’ di tempo per raccontarvi come ho vissuto l’evento conclusivo del casting Keyrà e la festa per i 30 anni del marchio bolognese. Più che della sfilata pero’ vorrei parlare di quello che è stata la finale e l’emozione delle 30 ragazze selezionate tra le oltre 300 iscritte e arrivate da tutta Italia.

finaliste

Lavoro da 10 anni in questo settore e posso dire che i casting e le sfilate curvy sono sempre piene di tutto…Allegria, complicità, sorrisi…l’atmosfera è sempre MAGICA. E io adoro la Magia 🙂

balletto

Ovviamente parliamo di una finale e si sa che tutte vogliono vincere, ma non c’e’ solo quello e non tutte la vivono così. C’è chi spera e si sente di vincere. C’è chi invece vive già come una vittoria il solo fatto di esserci. La finale è finale per tutte!

curvy group

Io mi sono molto divertita anche perché ero “accompagnata” dal mio Curvy gruppo: Laura, Silvia e Francesca, immancabili e in grande spolvero, poi li ho incontrato la Silvia Corradin, una simpatica curvy conosciuta durante il 1 Casting di Keyrà, Ilaria Fagni e Francesca Bramati, altre due finaliste dell’anno scorso in assetto da combattimento, e infine la sempre esplosiva Francy Longo, protagonista dei due ultimi cataloghi, dopo la vittoria del casting 2013.

le blogger

C’erano anche tante curvy blogger, invitate per fare la giuria e per partecipare al Curvy Party.

io e barbara

Mi ha fatto molto piacere ritrovare Barbara Christmann di Beautiful Curvy con la quale ho un bellissimo rapporto e grande stima reciproca 🙂

io e la marino 2

Ho finalmente conosciuto di persona la mitica Giorgia Marino di Morbida la Vita e soprattutto di Donne con le Curve. Il nostro legame è iniziato dal Curvy Pride e fino ad ora si è sviluppato solo tramite social, ma devo dire che dal vivo è uno spettacolo. Grande simpatia e un vulcano di energia.

in prima fila

Poi ho rivisto Miria Benotti, sempre dolcissima, e ho conosciuto Alessandra Castagner di Verdementa, bellissima persona, e Marged Trumper, la Diva delle Curve, di grande personalità…e poi è arrivata Lei…la Top Model Curvy italiana in assoluto: Elisa D’Ospina <3<3<3

elisa

Una vera Dea, un grande Donna con la D maiuscola, un grande esempio per tutte. Non poteva esserci madrina più azzeccata e prestigiosa per l’evento. La cosa bella è che mi ha riconosciuta lei!!! …il potere dei social… 😉 Ci siamo abbracciate come delle amiche ad un incontro Speciale…

io ed elisa

E infatti per me è stato proprio così, un incontro veramente Speciale, quasi Magico…

io ed elisa 2

E mi ha fatto capire anche che il Curvy Pride dell’anno scorso ha messo un mattoncino importante per costruire quella che oggi è sempre più una Curvy Revolution!!!

curvy pride_bologna_2013

Ovviamente, onore al merito di Alberto, della sua famiglia e del suo staff, che producono da 30 anni abbigliamento per donne Curvy e che sono stati tra i primi a crederci.

alberto e il suo staff

E le sue 3 nuove testimonial, Federica Germani, Francesca Galiotta e Beatrice Bernardini, ne sono la dimostrazione concreta.

3 testimonial

Peccato per Annalisa, Ilaria e Amanda che avevano fatto il casting da Femme e ci speravano…

io ed annalisa

Di sicuro, però, si porteranno un bel ricordo… Tutta la finale è stata molto emozionante, gli shooting, la sfilata, l’attesa e soprattutto la premiazione…

abbraci2

Sembrava di essere in uno studio televisivo. Appena proclamate, le vincitrici sono state intervistate e con il cuore in gola e dei sorrisi splendidi hanno rilasciato la loro prima emozionatissima intervista da Curvy Model!!!

torta keyrà

Tutto è bene quel che finisce bene…Gran Bella esperienza! Giornata Indimenticabile 😉

 

Curvy Planet: Miss Norvegia, Curvy Couture Road Show, Elisa D’Ospina e Mindy Kaling

Cos’è? Una finestra sul mondo curvy. Il primo spazio interamente dedicato alla vita a tutto tondo. Cosa ci trovate? Le ultime imperdibili news sulla moda, le tendenze e le protagoniste dell’universo curvy. I post e i suggerimenti delle plus size blogger d’oltre oceano. Gli appuntamenti da segnare in agenda e i brand emergenti da tenere d’occhio. Come si chiama? Curvy Planet, le grandi notizie in piccola taglia.

curvy planet logo

Questa settimana parliamo di: una miss speciale in Norvegia, tante curve australiane, una novità editoriale tutta italiana e un debutto su Vogue davvero speciale!

Kim MacKenzie
Kim MacKenzie

Kim MacKenzie, produttrice, sceneggiatrice e attrice, è la Miss scelta dalla Norvegia per concorrere al titolo di Queen of the Universe. Dopo aver combattuto per anni contro un disordine alimentare, Kim è oggi una sostenitrice della bellezza senza stereotipi. “Ogni corpo è unico. Se sei una taglia forte è inutile cercare di diventare una zero, sarai infelice e malnutrita…come lo ero io. C’è voluto molto tempo perché imparassi ad accettare le mie curve. Ma ora che l’ho fatto, dieta è solo una parola come le altre. Ogni partecipante a Queen of the Universe ha il suo corpo e la sua taglia…e sono tutte bellissime! Noi rappresentiamo le donne reali!” Il titolo di ambasciatrice di pace, amore e speranza nel mondo è stato vinto dall’americana Ariel Diane King, ma la dichiarazione di Kim prima dello show vale la nostra corona: “Ho scelto la felicità e la salute piuttosto che seguire gli standard di bellezza di qualcun altro. E anche solo essere capace di posare in bikini sul palco, con curve e tutto, di fronte a centinaia di persone significa che ho vinto.”

Curvy Couture Roadshow
Curvy Couture Roadshow

Con quella forma un po’ a cuore, l’Australia è il continente più curvy che ci sia! E proprio nella terra dei canguri e dei surfisti si tiene la prima Curvy Couture Road Show. L’evento è parte del più ampio Virgin Australia Melbourne Fashion Festival Cultural Program, si terrà il 30 marzo e vedrà come protagonisti designer e stilisti plus size già affermati e indipendenti presentati da modelle professioniste e non. Se avete voglia di fare un salto dall’altra parte del mondo, trovare tutte le info qui.

Elisa D'Ospina
Elisa D’Ospina

Tornate in Italia, dovrete aspettare fino al 9 aprile per leggere “Una vita tutte curve” della nostra modella plus size più famosa: Elisa D’Ospina (un’anteprima su Facebook)! Come ha scritto la stessa Elisa sul suo blog: “Le parole sono importanti, diceva sempre un amico mio, e gli davo sempre ragione io che ho iniziato a scrivere poesie a sei anni. Ma oggi quelle parole sono tutto ciò che mi restava di segreto, e tra un mese, quelle stesse parole mi metteranno a nudo. Completamente.” E noi non vediamo l’ora di leggerle.

Mindy Kaling per Vogue
Mindy Kaling per Vogue

Aprile non è ancora iniziato e già riserva tante sorprese, come il debutto di Mindy Kaling su Vogue! “Non voglio essere magra”, puntualizza la formosa creatrice e protagonista della serie TV The Mindy Project, famosa per le sue curve quanto per il suo stile. E, pronta per il servizio fotografico, ci regala una bellissima riflessione che non possiamo che condividere: “Per i vestiti provo le stesse cose che provo per il cibo: voglio tutto.” Se la adorate per il suo personaggio, o se non la conoscete e volete un assaggio della sua ironia, date anche un’occhiata a questo simpatico video!

 

curvy planet logo extended_2

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: