DOLCETTO O SCHERZETTO?

Nel 2020 il virus ci ha giocato un bello scherzetto, e per questo i nostri bimbi non potranno andare a bussare di porta in porta chiedendo dolcetti (ammetto che gran parte del bottino poi lo avrei mangiato io!)
Possiamo però rendere questa ricorrenza divertente, e soprattutto gustosa, anche a casa nostra! Come fare?

Partiamo dall’ inizio, cosa significa Halloween? Non si tratta di una “festa satanica” come alcune persone credono, ma semplicemente dall’abbreviazione di “All Hallow’s Eve” che tradotto sta per “Notte degli spiriti sacri”: la vigilia di Ognissanti.
L’origine di “dolcetto o scherzetto” (trick or treat) deriva dall’usanza medievale di elemosinare di porta in porta la vigilia di Ognissanti.

Al giorno d’oggi i bambini si vestono in maschera e di porta in porta chiedono dolciumi, in caso contrario faranno uno scherzetto.
Ha origine da un’antica festività pagana e deriva dalle tradizioni celtiche e precristiane. Halloween ha inoltre radici nelle tradizioni della Roma antica, la ricorrenza è legata alla dea dei frutti e dei semi Pomona, e alle feste dedicate ai defunti, i Parentalia.
Si può dire che sia un’usanza partita da Roma, che ha fatto il giro del mondo nel corso dei secoli, per poi tornare in Italia!

Personalmente ho sempre amato questa ricorrenza, la festeggiavo già in tempi non sospetti organizzando feste a tema, la prima addirittura nel 1995! Ricordo che molti genitori non autorizzavano i propri figli a partecipare temendo che facessimo qualcosa di pericoloso legato a rituali esoterici, in realtà era un modo per trovarsi in compagnia, vestirsi in maschera e preparare e mangiare molti manicaretti “a tema”. Un giorno ho persino “preso in prestito” l’orologio a pendolo preferito di mio nonno per aggiungerlo alla scenografia, insieme a ragnatele finte, pipistrelli di cartone, e vasi di vetro riempiti di acqua colorata con etichette di pozioni fantasiose. Una delle feste più riuscite è stata nel 2004, nella foto mi vedete vestita da strega con il mio ragazzo vampiro.
True Fact: non guardo i film horror perché mi impressionano.

Festa del 2004
La festa del 2004, io e il mio ragazzo vampiro!

Voi non avrete bisogno di rubare il pendolo del nonno per festeggiare Halloween a casa! Bastano dei semplicissimi accorgimenti per entrare nel mood. Di seguito vi elenco alcuni semplici consigli, trovate comunque moltissimi spunti sul web.
MOOD:
– Decorate la casa con ragnatele finte, pipistrelli di cartoncino sulle finestre, i colori tipici sono il nero e l’arancione, date spazio alla fantasia! Se avete bambini ( vostri o “acquisiti”, prima di diventare mamma prendevo in prestito le cuginette o i bambini delle vicine ) fatevi aiutare da loro, vi stupiranno con le loro idee geniali!
– Per un effetto decadente, tagliate dei vegetali, metteteli in barattoli di vetro e riempite con acqua colorata, etichettate. Ecco che un finocchio con acqua rossa diventa un “musculus cordis” un cavolo rosso tagliato a metà un “pulmo porci”, uova sode o rape rosse sembrano bulbi oculari galleggianti…e così via…
– Se non amate le decorazioni a tema horror, optate per decorazioni a tema autunnale, zucche, pannocchie, castagne, non dimenticate le collane di aglio o cipolle intrecciate “per tener lontano i vampiri”
– In entrambi i casi la zucca è d’obbligo. Potete scavarla e ritagliarla a forma di faccia (la classica zucca di Halloween) o semplicemente con dei fori geometrici e creare dei lumini.
– Cambiate le lampadine con lampadine colorate rosse o arancioni
– Create dei segnaposto a forma di fantasmino, o dei menù a forma di bara che si apre.
Date dei nomi fantasiosi e a tema alle pietanze, non state servendo un piatto di spaghetti al pomodoro bensì un “Piatto di vermi saprofagi al sangue!”
– In caso di buffet, corredate i piatti con dei cartellini e nomi fantasiosi, il tutto scritto con un font possibilmente gotico o antico. Il diavolo sta nei dettagli 😉
– Nulla vi vieta di fare una festa in famiglia seguendo un tema specifico (Harry Potter, la Famiglia Addams, Hansel e Gretel…)
– Se amate il cinema via libera alla visione di film horror attuali o “classici” o di cartoni animati adatti all’età di tutti i presenti

FOOD
– Utilizzate la polpa delle zucche che avete svuotato per le vostre ricette dolci e salate!
– Decorate gli stuzzichini facendoli sembrare degli insetti
– Se servite risotto o pasta corta , mettete due mozzarelline ciliegine con due olive nere, sembrerà che due occhi stiano fissando il commensale
– Usate dei tagliapasta a forma di pipistrello, gatto, fantasma, zucca… per i vostri biscotti
– Allo stesso modo potete utilizzare degli stampi in silicone a tema per fare i cioccolatini
– Preparate dei muffin, metteteli a testa in giù ( con la parte larga verso il basso ) e ricopriteli con glassa bianca o con pasta di zucchero bianca, due pezzetti di cioccolato o chiodi di garofano, et voila ecco i fantasmini!
– Mele cotte al forno, cospargetele con marmellata di frutti rossi e create un vermetto verde con marzapane o pasta di zucchero, Ecco a voi una fantastica mela marcia
– Se avete bambini, preparate le mele caramellate con caramello rosso, stile strega di Biancaneve
– Create un “dolcetto o scherzetto” in casa, o nascondete i dolcetti creando una caccia al tesoro per i vostri bambini

Ecco due ricette che sono solita preparare per Halloween!
La prima è la classica ricetta americana dei Chocolate Chip Cookies, la seconda è una ricetta alternativa (ma ugualmente buona) per i Brownies: si tratta di una ricetta senza glutine o lattosio, vegetariana e vegana, adatta quindi anche a persone che possono avere delle intolleranze.

Chocolate chips cookies

CHOCOLATE CHIP COOKIES
Un classico che non può mancare ad Halloween!

Ingredienti
– 200 g farina Manitoba
– 1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
– sale
– 100g di burro a temperatura ambiente
– 200g zucchero
– 1 cucchiaio di melassa o di miele scuro forte (es. castagno)
– 1 uovo
– 200 g gocce di cioccolato ( personalmente preferisco tagliare una tavoletta di cioccolato fondente grossolanamente )
– 130 g di noci o nocciole tritate

PREPARAZIONE
Preriscaldare il forno a 150°
In una ciotola mescolate farina, bicarbonato e una presa di sale, mettete da parte.
In un’altra ciotola lavorate il burro, lo zucchero e la melassa per circa 2 minuti, fino a ottenere una crema soffice e spumosa. Aggiungete l’uovo. Versate il composto con la farina dentro alla crema e uova e incorporare con un cucchiaio, amalgamare bene ma evitate di lavorare l’impasto troppo a lungo. Versate il cioccolato e le noci/nocciole tritate.
Formate delle palline di circa 4 cm di diametro e mettetele su una placca rivestita di carta da forno ad almeno 8 cm di distanza l’una dall’altra.
Infornate per circa 18/20 minuti e se necessario procedete con più infornate. Lasciate intiepidire i biscotti per qualche minuto prima di trasferirli a raffreddare.
Assaggiare. Ripetutamente!

I deliziosi Brownies

BLACK BEAN BROWNIES – gluten free – lactose free – vegan
I Brownies sono un altro dolcetto facile e veloce da preparare. In questa versione sono adatti anche alle persone intolleranti al glutine, ai vegani e vegetariani.
Questi brownies presentano un ingrediente che può apparire insolito: i fagioli neri! Vi assicuro invece che rendono l’impasto morbidissimo, per un risultato strepitoso.
Sono stata indecisa fino all’ultimo perchè c’è un’altra buonissima ricetta con la patata dolce al posto dei fagioli, ma ho pensato che i fagioli fossero più facili da reperire e che così vi evitavo di prendere le patate, bollirle, sbucciarle e ridurle in purea.
* In caso vogliate la ricetta con la patata dolce, scrivetemi!*

INGREDIENTI
– 250 g di fagioli neri sgocciolati (in alternativa usate i cannellini)
– 2 cucchiai di cacao amaro in polvere
– 40g di fiocchi d’avena (meglio quelli piccoli, sulle confezioni trovate scritto “quick oats”)
– un pizzico di sale
– 75 g di sciroppo d’acero ( in alternativa sciroppo d’agave o miele )
– 2 cucchiai di zucchero di canna ( se non volete usare zucchero, aumentate lo sciroppo a 110g invece di 75 g )
– 40 g di olio di cocco o altro olio vegetale ( es. di semi, di arachidi… )
– 2 cucchiai di polvere di vaniglia – se non la trovate, una bustina di vanillina
– 1/2 cucchiaio di lievito
– 80/100 g di gocce di cioccolato o cioccolata in pezzi ( a vostro piacimento se ne volete di più o di meno )
– Tenete da parte alcuni pezzetti di cioccolata da spargere sulla superficie dei biscotti

PREPARAZIONE
Preriscaldare il forno a 175°C
Mescolare tutti gli ingredienti, TRANNE i pezzetti di cioccolata, in un robot da cucina con le lame o frullatore potente. L’impasto deve essere omogeneo e cremoso, fermare il robot e controllare di tanto in tanto.
Aggiungere i pezzetti di cioccolata ( tranne alcuni che metteremo sulla superficie ), mescolare con un cucchiaio.
Versare in una teglia quadrata di 20 x 20 cm ( altezza 5 cm ). La teglia deve essere antiaderente, oppure oliatela. Guarnire con i restanti pezzetti di cioccolata.
Infornare per 15/18 minuti e LASCIAR RAFFREDDARE prima di estrarli dalla teglia e tagliarli (altrimenti si rompono). La quantità basta per tagliare 9/12 brownies.
Se l’impasto vi sembra poco cotto, metterli in frigo durante la notte e magicamente avranno la consistenza giusta!
* Un trucco: prima servite i brownies, e solo dopo svelate l’ingrediente segreto, nessuno immaginerà che li avete preparati con i fagioli!
* Se lo desiderate potete aggiungere qualche goccia di olio essenziale o aroma all’impasto, paticolarmente indicati menta piperita, arancia, cannella…

Buon appetito e buon Halloween!

Il presente articolo è stato scritto dalla socia, staff e blogger Martina Giraldi che dedica parte del suo tempo alla crescita del Curvy Pride Blog.

Un grazie a tutte le socie e i soci che credono nell’ASSOCIAZIONE CURVY PRIDE – APS impegnandosi nel volontariato.

MAMMA, MODELLA CURVY E APPASSIONATA DI CUCINA E BENESSERE
In lotta con la bilancia da quando aveva 14 anni, prova tutte le diete e le ricette possibili ed immaginabili che le promettono un miraggio di dimagrimento (fallendo miseramente nel suo intento, ma al contempo migliorando il suo stile di vita).
A 38 anni incontra la filosofia Bodypositive e Curvy Pride: è amore a prima vista!
Butta la bilancia, ma fa tesoro di tutte le informazioni, le ricette ed i trucchi wellness appresi.
L’importante è stare bene, BEAUTY AND HEALTH HAVE NO SIZE-
Bellezza e salute non hanno taglia