Etichettato: milano

ANDIAMO A MANGIARE UNA PIZZA TUTTE INSIEME?

Appuntamento Giovedì 29 Marzo 2018 in tutta ITALIA!

Tante donne di tutte le taglie e forme ci daremo lo stesso appuntamento in tutta ITALIA e ci collegheremo per condividere la serata attraverso i social!

Abbiamo già fissato la serata in queste città:

  • Bologna (referente Marianna Lo Preiato, presidente Associazione Curvy Pride)
  • Roma (referenti Simona D’Aulerio)
  • Milano (referente Francesca Angelo)
  • Terni (referente Noemi Matteucci, fondatrice di Semplicemente Curvy)
  • Pisa (referente Francesco Simone, fondatore di In Forma Con Le Forme)
  • Provincia di SALERNO (referente Anna Cicalese)
  • Venezia (referente Alessia Tiozzo)
  • Campobasso (referente (Carmen Mastrangelo, fondatrice di Beauty&Curvy)
  • Ferrara (referente Federica Tartari)
  • Termoli (referente Maddalena Tricarico)
  • Provincia di NAPOLI (referente Rossella Scotti)
  • Provincia di GROSSETO (referente Elena Guerrini)
  • Bari (referente Maria Grazia Mongelli)

Chi si offre come referente per altre città? Chiunque può diventarlo !!!

pizap.com15211756130411

Per aderire alla serata inviare una mail a curvypride@gmail.com oppure un messaggio tramite i canali social oppure direttamente ai nostri referenti.

E se non potete venire e dovete rimanere a casa sole o in compagnia? Non preoccupatevi. Ordinate una pizza, sedetevi sul divano, accendete pc e cellulari e … STAREMO TUTTE INSIEME!

Vi piace l’idea?

Allora cosa aspettate? CONTATTATECI!

L’idea è di Curvy Pride, associazione nazionale che promuove la pluralità dei modelli di bellezza, e partner di Semplicemente Curvy, Miss Top Curvy, In Forma Con Le Forme e Beauty&Curvy.

STAY TUNNED

se_curvy_pride

 

 

Annunci

IN DUOMO A MILANO PER SOSTENERE LA PLURALITA’ DELLA BELLEZZA

Domenica 25 Febbraio 2018 alle ore 13:00 appuntamento in Duomo a Milano!

Tutte insieme per sostenere la bellezza inclusiva senza imposizioni di taglia, altezza o qualsivoglia canone stereotipato.

Tutte insieme per sostenere l’evento organizzato da Laura Brioschi, modella e influencer che da anni si batte per affermare che CURVY IS NOT A CRIME – migliora sempre te stesso, ma impara ad apprezzarti!

26238817_912491925593635_8664497395004415289_n

E l’Associazione Curvy Pride ci sarà!

Parteciperà con gioia e orgoglio a questa splendida iniziativa.

Ma farà anche di più! Da Bologna partirà un gruppo capitanato dalla nostra presidentessa Marianna Lo Preiato per portare di nuovo il CUORE di CURVY PRIDE a Milano!

ar_BeautifulCurvy2016 (10)

Per chi si volesse unire da Bologna basterà contattarci tramite i nostri social oppure scriverci su curvypride@gmail.com oppure contattare Marianna Lo Preiato.

Per le altre ci vediamo direttamente a MILANO!!!

Tante sorprese!!!

Ciò che possiamo comunque già comunicarvi è quanto organizzato dalla infaticabile LAURA BRIOSCHI! Circa 30 donne da tutta Italia si troveranno in piazza per sfilare ed avranno in comune solo una cosa: la bellezza. Una bellezza composta da diverse sfaccettature e DIVERSE TAGLIE: modelle curvy, modelle regular, alcune Followers di Laura che hanno passato la selezione “I’m A warriors” e ragazze speciali come Federica, nata senza una mano e Valentina che fa parte dall’Associazione Italiana Persone Down.

pizap.com15190689169811

Una manifestazione totalmente no profit, dove ogni ragazza indosserà il suo personale indumento e calpesterà la piazza fiera di rappresentare se stessa ed ispirare altre donne a sentirsi bene nella propria pelle.

SAVE THE DATE

Domenica 25 Febbraio 2018 ore 13:00 in DUOMO a MILANO!

se_curvy_pride

 

 

 

ATELIER BARBARA COLOMBO: a MILANO, il nostro nuovo CURVY PRIDE POINT!

Barbara, ci descrivi brevemente la tua attivitàRealizzo abiti sartoriali su misura totalmente Made in Italy, partendo dal disegno fino al prodotto finito disegnando e creando per la cliente un modello unico, partendo dalla telina di cotone fino alla costruzione dell’abito.

13902751_748051418669349_9065226223304605728_n

Come è nata la tua passione per lo studio e la realizzazione di abiti da sposa? Disegno abiti da sposa da sempre, da quando riesco a ricordare e da quando ho imparato a tenere in mano una matita. Ho sempre fatto questo! I miei disegni sono sempre stati abiti da sposa o da cerimonia. E’ una passione che ho da sempre, anche da piccola. Ho mille foto in cui sono in estasi davanti alle vetrine dei negozi di abiti da sposa..

ff.png

Avviare un’attività di “artigianato” per realizzare prodotti “unici”, è stato complicato? Onestamente molto e lo è ancora oggi. La difficoltà maggiore è farsi conoscere e far capire alle persone davvero cosa fai e chi sei in modo che si affidino a te. Devi trasmettere il messaggio che fai qualcosa di diverso dagli altri e che sei esattamente ciò che appare.

Quando è difficile far capire alla clientela il lavoro che sta dietro ad ogni tuo abito? La nostra generazione ha perso l’abitudine all’artigianato, all’andare dalla sarta per ordinare un abito. Siamo ormai abituati a trovare tutto nei negozi e subito. Per questo  motivo far capire alla mia generazione anche le tempistiche oltre che la qualità di ciò che facciamo è sempre più difficile. Il nostro prodotto si vede, una volta che la ragazza entra in Atelier e vede come lavoriamo e solo la cura dei dettagli che mettiamo anche solo nel creare il campionario capisce la differenza di ciò che ha davanti, ma purtroppo nella maggior parte dei casi oggi quello che conta è la comunicazione e attraverso quella per noi artigiani e difficile far vedere la differenza.

Curvy, una parola di cui forse si abusa, e di gran moda, in cui ragazze e donne con forme morbide si ritrovano: hai deciso di dedicare il tuo lavoro anche a chi non sta in una 44. Quali sono i modelli più adatti alle curvy? Più  che di modelli adatti si parla di come è fatto l’abito e della struttura che lo compone. Certo per alcuni modelli bisogna essere ben proporzionate ma non necessariamente non curvy. Il modello a sirena per esempio è un classico esempio di uno di quei modelli che stanno molto meglio a chi a le forme che a chi non le ha. Ogni corpo è a sé stante. Tutti abbiamo dei difetti e dei pregi fisici, anche chi non è curvy, vuoi solo per un difetto di postura semplicemente o per qualche “ciccetta”. E’ per questo che gli abiti devono essere su misura e pensati apposta per ogni fisicità. Non si può generalizzare o standardizzare un capo da sposa. Siamo tutte diverse e quindi ogni obito deve essere pensato appositamente per ogni ragazza.

Realizzi anche abiti per “le invitate”?  certo e anche per le bimbe, che di solito si abbinano alla mamma. Le invitate è un altro campo poco considerato ma molto interessante e tutto viene sempre fatto in maniera esclusiva e diversa, sempre a livello sartoriale.

Cosa ami della tua attività? Amo questo lavoro soprattutto la sua parte romantica, quando disegno un abito per una sposa devo esprime tutto ciò che è la sposa stessa, la sua personalità, la donna che è. Devo farla sentire al meglio per quel giorno! Quando una sposa indossa nel suo giorno l’abito che ho pensato e creato per lei è come se io fossi li, se fossi parte di quel sogno e avessi aiutato a realizzarlo, è questa la parte che mi piace di più.

La soddisfazione più grande da quando lavori? La soddisfazione arriva dalle mie clienti, quando un matrimonio è andato bene la mia sposa è contenta e il giorno dopo mi manda un messaggino ringraziandomi. Quella è la più grande delle soddisfazioni, aver contribuito a rendere quel giorno speciale, è questa la soddisfazione più importante.

Dimmi 3 “consigli d’oro” per una sposa alla ricerca del suo abito da sogno? Prima di tutto deve sempre tener presente chi è, perché l’abito la deve rappresentare, quando l’abito è giusto lo si sente nella pancia (ovviamente più riuscite a trasmettere a chi vi aiuta come siete e cosa avete in testa più sarà facile aiutarvi a creare/trovare il vostro abito!). L’altra cosa importante è come viene realizzato l’abito. L’ideale sarebbe un su misura e Made in Italy ma, se per esigente di budget non potete, tenete sempre presente che, seppur vero che un abito dura un giorno, è un ricordo per la vita! Dategli il valore giusto. Altrimenti negli anni vi rimarrà un piccolo rimorso, soprattutto quando vi rivedrete nelle foto. Mi raccomando, cercate sempre il giusto compromesso.

A cosa una sposa non deve mai rinunciare? Non deve mai rinunciare all’abito dei suoi sogni, quel giorno è importante e l’abito è parte di voi, è l’espressione di ciò che siete e non dovete mai rinunciare a essere voi stesse. Deve essere amore come quello per il futuro sposo. 😛

1-18

Perché hai deciso di diventare un Curvy Pride Point? Sono sempre stata vicino a questa causa, è ciò che combatto da tutta la vita. Gli ideali del movimento curvy sono ciò in cui credo e ciò che promuovo con la mia azienda. So in prima persona cosa si prova. Da ragazza, curvy, sono sempre stata offesa, maltrattata e derisa. Ciò non è bello ed è molto difficile da superare da soli se non hai persone accanto. Questo fa l’Associazione Curvy Pride: essere accanto a tutte quelle persone che per il loro aspetto fisico, di qualsiasi tipo esso sia, vengono prese di mira. Che tu sia diversa da quello che vogliono farci passare come canone di perfezione non ha nessuna importanza, l’importante è che tu sia una persona sana e contenta di te stessa. Questo è un messaggio molto importante di cui sono promotrice da sempre e che voglio aiutare a promuovere.

Quanto è importante l’aiuto reciproco per imparare ad amarsi? E’ molto importante, tutti siamo insicuri su noi stessi, il mondo in cui viviamo ci bombarda sempre di messaggi negativi, ci fa sempre sentire inadeguati o diversi, quello che però bisogna imparare è che diversi non è per forza un aggettivo negativo. Bisogna credere in noi e avere persone vicine che lo fanno per noi nel momento in cui noi non lo facciamo più molto bene. Questo è fondamentale.

Se dico DONNA? Femminilità , eleganza, forza, determinazione e carattere, tutto ciò che deve essere una donna oggi.

se_curvy_pride

ATELIER BARBARA COLOMBO

Abiti da sposa su misura, cerimonia e bimba

Via Tortona, 10 – Milano

 

 

 

VOGUE FASHION’S NIGHT OUT DI MILANO – Il racconto di Tamara Provini

La nostra associata Tamara Provini ci racconta la VOGUE FASHION’S NIGHT OUT, in giro per le strade di Milano insieme a Barbara Christmann e a un gruppo di splendide “beautiful curvy”.

curvy confidential

È stata una serata ricca di incontri per le vie di Milano!

img-20160928-wa0014

Da piazza Duomo alla galleria … Fino a via Montenapoleone… la gente ci fermava e ci chiedeva cosa rappresentavamo: dimostrare che la bellezza non ha taglie, è il nostro progetto!

img-20160928-wa0013

Vecchie amicizie e nuove , tutte insieme per seguire uno stesso obbiettivo: ognuno ha la sua bellezza.

Ognuno di noi ha la sua storia e la sua personalità, ma siamo tutte belle!!!

… Eh la gente si accorge di noi!!!

img-20160928-wa0011

Sostieni Fanep e la bellezza senza taglie: diventa Partner Curvy Pride! // Support Fanep and beauty without sizes as Curvy Pride’s Partner!

Per diventare Partner Curvy Pride e sostenere la lotta ai disturbi alimentari, scrivi a curvypride@gmail.com! // Become a Curvy Pride Partner and support the fight against eating disorders: contact us at curvypride@gmail.com!

Ci siamo! // Here we are!

Al prossimo appuntamento con il Curvy Pride manca poco: sabato 6 giugno 2015 saremo saremo a Piazzetta S. Carlo – Milano, per Expo in Città con la nostra Curvy Revolution! // Here we are with the next Curvy Pride Edition! Saturday, June 6, 2015 we’ll be in S. Carlo Square at Expo in Città with our Curvy Revolution!

Se in occasione di Curvy Pride 2014 abbiamo lanciato un messaggio forte ed incisivo a favore della bellezza senza taglia, quest’anno vogliamo moltiplicare la forza di questa stessa filosofia. L’obiettivo? Spingere verso un cambiamento concreto, per tutti coloro che soffrono di disturbi alimentari e vivono con disagio il rapporto con il proprio corpo a causa degli stereotipi imposti dai mass media. Perciò Curvy Pride 2015 non si limiterà ad un solo evento ma si articolerà in 6 mesi di iniziative continue e comunicazione costante. // With 2014 Curvy Pride, we launched a strong message to support beauty without size, this year we want to empower this same philosophy. The goal? Push real change, for all those who suffer from eating disorders and hate their body because of the mass media stereotypes. Therefore, 2015 Curvy Pride will not be limited to a single event but will consist in 6 months of continuous initiatives and events.

Tutto inizia a Milano in concomitanza con EXPO, e si concluderà a novembre con una grande manifestazione a Bologna, la nostra casa. Durante questo periodo saremo presenti in altri eventi che stanno aderendo alla nostra campagna e sui media che ci stanno appoggiando. Tutte le persone, le organizzazioni, le aziende e le istituzioni che vorranno condividere questo percorso con noi e supportare i nostri sforzi sono le benvenute. // It all starts in Milan with EXPO, and will conclude in November with a large demonstration in Bologna, our home. During this time, we will take place at other events that are supporting our campaign, and will be mentioned on many media partners. All of you, as single people, organizations, companies and institutions are welcomed to share this curvy journey with us!

curvy pride official

Come realizzare il nostro obiettivo? // How to reach the goal?

Anche quest’anno, abbiamo deciso di sostenere Fa.Ne.P, Associazione Famiglie Neurologia Pediatrica che dal 1983 si occupa della prevenzione e diagnosi precoce nell’ambito dei disturbi alimentari dei minori e delle malattie neuropsichiatriche infantili. // Even this year, we decided to support Fa.Ne.P, the association that, since 1983, deals with the prevention and early detection in the field of eating disorders and neuropsychiatric diseases of children.

fanep bologna curvy pride

Nel 2014, Fa.Ne.P ha fornito la sua preziosa consulenza al Curvy Pride, aiutandoci a costruire un vero e proprio dibattito pubblico sulla possibilità di combattere i disturbi alimentari dei minori e fare in modo che diventino adulti felici. A dare forza a questo messaggio di cambiamento, sono state le 300 persone che hanno partecipato al flash mob e che hanno condiviso il proprio entusiasmo con il mondo intero, con l’hashtag #1cuorezerodifferenze e #curvypride. // In 2014, Fa.Ne.P gave a valuable advice to Curvy Pride, helping to build a real debate on the possibility of fighting children’s eating disorders. The 300 people who participated in the flash mob and shared his enthusiasm with the whole world , with the hashtag #1heart0differences and #curvypride, empowered this message.

cop twitter

Diventa Partner Curvy Pride! // Support Curvy Pride!

E tu? Se ci credi come noi, puoi sostenere Fa.Ne.P e la bellezza senza taglie diventando Partner Curvy Pride! Il tuo sostegno avrà tutta la visibilità che merita, per tutta la durata delle nostre iniziative 2015. Finora Curvy Pride ha generato quasi 12 milioni di contatti unici (guarda la rassegna stampa). Aiutaci a moltiplicare questi numeri e metti il tuo nome o il tuo brand accanto al nostro. Scrivi un’email a curvypride@gmail.com per avere tutte le informazioni: la Curvy Revolution non è mai stata così forte! // And you? If you believe in Curvy Pride as we do, you can support Fa.Ne.P and beauty without size becoming Partner Curvy Pride! Your support will have all the visibility it deserves, for the duration of our 2015 initiatives. So far Curvy Pride generated nearly 12 millions of unique visits. Help us multiply these numbers and put your name or your brand next to ours. Write an email to curvypride@gmail.com to have all the information: the Curvy Revolution has never been so strong!

Stay Tuned, Stay Curvy!

curvy_pride