Etichettato: MODELOSXL

GIULIA GAMBINO E … IL FASCINOSO MONDO DEI TATUAGGI!

Sono Giulia Gambino e, insieme a Curvy Pride, vorrei aprire una finestra sul fascinoso e misterioso mondo dei tatuaggi. Domande, curiosità, scambi di opinioni, interviste, false credenze per colorare… la mia e la nostra vita!

Scrivetemi su curvypride@gmail.com oppure su giuliagambino.official@gmail.com

Secondo le credenze un tatuaggio deve avere un significato preciso, nel mio caso non è stato sempre così.

16652456_10210672886090639_1103276085_n.jpg

Ho più di 20 tatuaggi e non tutti hanno una storia dietro, talvolta sono semplicemente macchie di colore che mi hanno aiutata ad amare parti del mio corpo che prima non accettavo.

16683341_10210672885850633_1700022705_n.jpg

Alcuni dei miei tatuaggi sono stati realizzati da amici e amiche, non in tutti vedo un significato ma associo il tatuaggio alla persona che lo ha disegnato e al periodo in cui e stato inciso sulla mia pelle.

16684758_10210672915571376_1807184453_n

Il mio corpo lo preferisco ora rispetto a qualche anno fa, è più grazioso e colorato, racconta qualche storia ed è sicuramente più amato da me stessa.

Giulia Gambino

Ciao sono Giulia, tanti mi definiscono una ”curvy diversa”. Io mi ritengo solo un po’ più colorata. Sono una modella alternativa e faccio parte del sito americano Suicidegirls.com. A differenza delle altre curvy sono spesso ritratta in foto di nudo, cosa che purtroppo fa ancora tanto scalpore in Italia, nonostante ciò sui social ho sempre trovato la doppia faccia della medaglia: chi associa la donna tatuata, con capelli colorati a qualcosa di ”illegale” e chi invece apprezza il fatto che si possa osare e mettere in mostra ciò che siamo veramente senza dare problemi a nessuno.

se_curvy_pride

Annunci

#MyCurvyPride: GIULIA GAMBINO

Sono una donna senza maschere e dall’anima umile che non ha bisogno di dimostrare niente a nessuno. Sono tutto quello che potete vedere: franchezza, integrità, coraggio e dignità.

Chi sei? Ciao sono Giulia, tanti mi definiscono una ”curvy diversa”. Io mi ritengo solo un po’ più colorata. Sono una modella alternativa e faccio parte del sito americano Suicidegirls.com. A differenza delle altre curvy sono spesso ritratta in foto di nudo, cosa che purtroppo fa ancora tanto scalpore in Italia, nonostante ciò sui social ho sempre trovato la doppia faccia della medaglia: chi associa la donna tatuata, con capelli colorati a qualcosa di ”illegale” e chi invece apprezza il fatto che si possa osare e mettere in mostra ciò che siamo veramente senza dare problemi a nessuno.

1ff

Che cos’è per te Curvy Pride? Curvy Pride per me è una possibilità, la possibilità che tutte le donne con le forme hanno a disposizione per sentirsi valorizzate, cosa che aimè non sempre e facile.

Ti sei mai sentita discriminata per la tua fisicità? Diciamo che inizialmente mi hanno proprio ”ammazzata” sui social. Fino a pochi anni fa non esistevano le modelle curvy, quindi qualunque ragazza che volesse in qualche modo entrare nel campo della moda non veniva solo scartata ma anche spesso e volentieri sottovalutata come persona, che secondo me è una delle violenze psicologiche peggiori.

Come hai reagito? Ho cercato di fare una cosa che sapevo avrebbe avuto riscontro, semplicemente con il mio corpo: una campagna fotografica contro la violenza sulle donne. Shooting me è il titolo del progetto composto da fotografie che mi ritraggono nei panni di una donna che ha subito violenze. Quando i social hanno iniziato a vedere articoli di quotidiani locali che parlavano di questo progetto hanno rivalutato la mia persona, perché purtroppo come dicevo prima una donna tatuata e con capelli colorati rappresenta ancora qualcosa di anomalo.

Come hai imparato ad accettarti e ad amarti? Beh oggi giorno è sempre più facile riuscire ad accettarci per quelle che realmente siamo poiché molte linee di abbigliamento supportano le taglie comode. Ora possiamo anche noi indossare un buon capo con le stesse caratteristiche di un capo in taglia normale.  

Che cos’è la bellezza? E che peso ha nella tua vita? La bellezza sta negli occhi di chi guarda, così dice il proverbio e io mi baso su questa filosofia. Se noi tutti notassimo il lato bello di ogni cosa sicuramente vivremmo in un mondo migliore.

333.jpg

Qual è la figura maschile o femminile che più rappresenta il tuo ideale di bellezza e perché? Laura Brioschi e Alessia Santi da sempre sono i miei idoli curvy. Sono donne sempre sorridenti e questo credo sia una cosa veramente bella, purtroppo viviamo in un momento socio-politico-economico difficile e sempre meno persone hanno la forza di sorridere, io stessa spesso ho dei momenti malinconici (come tutti credo) ma guardando loro non può mancare il coraggio e la voglia di sorridere ancora.

Se potessi esprimere un desiderio cosa vorresti cambiare attraverso la Curvy Revolution? Mi piacerebbe cambiare il modo di vedere una donna curvy per la società e far sì che una ragazza formosa agli occhi di un uomo e dell’intera società abbia lo stesso valore, non parlo di bellezza perché è una cosa relativa ma valore personale, cosa che purtroppo spesso ci tolgono.

Qual è la curva che ami di più del tuo corpo? Perché? I fianchi, mi ricordano molto il ritratto della Venere di Botticelli.

Se ti dico Curvy Pride qual è la prima cosa che ti viene in mente? Rivoluzione Sociale.

Una frase che ti rappresenta? La curva più attraente del corpo di una donna è il suo sorriso.

#SchiacciamoGliStereotipi: VANESSA STRAMPELLA

Chi sei? Sono Vanessa Strampella, ho 26 anni e sono di Roma. Sono una ragazza semplice, affronto la mia vita sempre con il sorriso e sono molto generosa soprattutto nelle curve 😊. Ho avuto la fortuna di entrare a far parte del grande mondo curvy e grazie a questa esperienza, che tutt’ora sto vivendo, ho scoperto lati di me stessa che prima odiavo e che ora adoro.

pizap-com14816557643361

Cos’è per te Curvy Pride? Per me Curvy Pride è l’orgoglio delle donne in carne che hanno imparato ad amare il proprio corpo sentendosi bene con se stesse e di conseguenza con chi le circonda.

Ti sei mai sentita discriminata per la tua fisicità? Fino ad oggi non ho mai subito particolari discriminazioni sulla mia fisicità anche se non nascondo il fatto di essermi sentita spesso a disagio per la mia altezza e la mia corporatura prorompente.

Come hai reagito? La mia reazione non è stata immediata diciamo che con il passare del tempo, la crescita e la maturità impari ad accettarti e amarti per quello che sei.

Come hai imparato ad accettarti e ad amarti? Viviamo ormai in un epoca dove apparire diventa uno dei primi obiettivi di vita fin da bambini e di conseguenza subentrano forme di discriminazione, a volte anche gravi, perché magari non si è magri o alti. Ecco io ho iniziato ad apprezzare l’essere, partendo da me.

Qual è la curva che ami di più del tuo corpo? Perché? A dir la verità non ho una curva che amo particolarmente del mio corpo. Forse la vita perché è l’unica parte più sfinata del mio fisico ahahah … ma la curva che più mi contraddistingue e mi rende veramente fiera è il mio immancabile sorriso.

14877858_10211081874983642_1147683970_n.jpg

Hai un modello di persona a cui fai riferimento? Una donna a cui ho sempre fatto riferimento a livello fisico e umano è la bellissima Monica Bellucci , fantastica attrice, donna dalle curve mozzafiato e icona di bellezza per me, con una femminilità travolgente e sempre stata la figura femminile che ho sempre amato fin da bambina.

Quanto è importante lo sport nella tua vita? Lo sport nella mia vita è fondamentale. Ho trascorso la mia infanzia e adolescenza in palestra allenandomi duramente con disciplina, facendo tanti sacrifici e molte rinunce ma con enormi soddisfazioni.

15415934_10211510907949198_799201981_n

Perché le curvy non vengono MAI viste come atlete? Nello sport il fisico dell’atleta è sempre stato paragonato ad un fisico statuario e scolpito, forse proprio per questo stereotipo le curvy non vengono viste come atlete. Io personalmente sono sempre stata la più robusta nelle squadre con cui ho giocato ma ho raggiunto sempre grandi obbiettivi, insieme alle mie compagne, come campionesse provinciali e regionali per diversi anni. Quindi la mia fisicità non ha mai impedito il raggiungimento dei vari traguardi e questo deve essere uno stimolo per tutte le ragazze che come me amano fare sport.

#SchiacciamoGliStereotipi per te significa? È una campagna rivoluzionaria che finalmente darà voce a tutte quelle persone che hanno voglia di cambiare appunto gli stereotipi, le etichette che vengono assegnate a una tipologia di donna perfetta secondo i canoni della società odierna. Ed è proprio con questa campagna che bisogna sfatare questo “mito”.

Il tuo sogno nel cassetto? Il mio sogno nel cassetto più grande è mangiare senza ingrassare 😂 , a parte gli scherzi il mio sogno è realizzarmi nella vita ed diventare un punto di riferimento per tutte quelle donne non credono in se stesse e non sanno amarsi per quello che sono.

TODOS PODEMOS SER SEXY!

 

wp-1457958956373.jpg

L’ASSOCIAZIONE CURVY PRIDE è approdata anche in SPAGNA!

Vi presentiamo le nostre stupende amiche di GRANADA!

Sono solari, allegre, con tanta voglia di vivere e di divertirsi.

Il loro motto è #TodosPodemosSerSexy.

Guardate il loro video: è S P E T T A C O L A R E ! ! !


 

 

Capitanate da BKE FOTOGRAFIA & MODELS, si mettono in gioco con estrema simpatia per aiutare tutte quelle donne che, oppresse da stereotipi e complessi, non riescono a uscire dal loro guscio e … VIVERE!

Grazie GRANADA! Grazie SPAGNA! A PRESTISSIMO!!

#TodosPodemosSerSexy

roberto sunglasses fotografia modelosXLAnnaMery4