UNO SFONDO BLU, UNA CURVY CHE VESTE ALLA MARINARA… ED È SUBITO “STELLE MARE E CURVY”

Perché sono importanti i “CurvEventi”? Ce lo spiega la nostra Caterina Argentieri prendendo spunto dal racconto di “STELLE MARE E CURVY“, un evento in tema Anni50 per promuovere la pluralità dei modelli di bellezza.

 

Stelle Mare e Curvy” è l’evento legato al Mondo Curvy e agli anni ’50, che si è tenuto nella splendida cornice di Termoli (CB) lo scorso 12 Agosto 2018, organizzato dall’Associazione Curvy Pride, con la collaborazione di Maddalena Tricarico ed Emiliana Di Muccio, e col patrocinio del Comune di Termoli, che in passato ha più volte espresso la sua sensibilità su tematiche quali il bullismo, specie verso chi non è esattamente un’acciughina.

Per una curiosa coincidenza, il 3 e il 4 Agosto era anche la ricorrenza del Santo Patrono di Termoli, San Basso: le luminarie erano ancora montate in città, contribuendo a rendere più magica e più “a tema anni ‘50” non solo la città, ma l’intero evento. A tratti sembrava di vedere alcune delle pubblicità di D&G, ambientate nella Sicilia delle ricorrenze religiose, in cui il sacro della celebrazione si fonde e si sublima nel profano della moda, accogliendo sia il turista che l’emigrante che torna a casa per le vacanze, stringendoli in un unico caloroso abbraccio.

 

Ed è così che mi piacerebbe si intendessero gli eventi legati al mondo curvy: un caloroso e accogliente abbraccio, che avvolga tutti senza discriminazioni.

Spesso gli eventi legati al Mondo Curvy  (plus e over size, diciamola tutta) vengono travisati, e considerati come celebrazione dell’obesità, cosa che in realtà non vuol proprio essere, anzi: è un modo per dire “amati per quello che SEI” . E amarsi è il primo passo per affrontare con cognizione di causa e (perché no?) dare anche un bel calcio all’obesità. Per quanto possa sembrare strano, tali eventi sono una sana e salutare iniezione di autostima, un modo per uscire da quel guscio fatto di circoli viziosi e sensi di colpa in cui più o meno inconsciamente ci si infila. E se servono anche per dare un meritato (purtroppo solo in senso figurato) calcio nel sedere al bulletto di turno o strappare una ragazzina dalle grinfie di gruppi pro-ana… ancora meglio!

Ma tutte queste parole sono superflue per spiegare l’importanza e il valore dei “CurvEventi”: basta l’accoglienza festosa con cui siamo stati accolti a Termoli al nostro passaggio a cavallo di vespe e 500!

Volevo ringraziare  il Vespa Club Thermularum, il Club 500 d’amare, le manine d’oro di La Roia Angela di Studio A Parrucchieri, e Angelo Tullio, che ci ha aiutato a fissare con i suoi scatti la magia di questo evento. Oltre ovviamente a tutti gli sponsor che hanno reso maestoso questo evento.

Con un immenso Vi Voglio Bene alle ragazze che stanno percorrendo questa strada con me!

Caterina Argentieri

bty

se_curvy_pride

Chi è Caterina: sognatrice come i Pesci, inarrestabile come il Capricorno, che è il mio ascendente. E che panorama che si vede da quassù! Dopo mille e una battaglia, riapro il cassetto dei miei sogni, li tiro fuori, e mi preparo a realizzarli. Uno ad uno. 

Curve allo Specchio: Emiliana Di Muccio

curve-allo-specchio

“Se la mia amica Barbara Christmann l’ha scelta come modella per il suo Calendario Beautiful Curvy 2016 come minimo è BELLISSIMA!

Emiliana, inoltre, è anche simpatica, allegra, solare e … molisana: vive in una regione alla quale sono molto legata!

Ci regala una frase di una canzone di Mario Biondi da non dimenticare mai “prenditi il tuo tempo credi in quel che sei non aver paura”.

IMG_20151203_201622

Chi è la donna che vedi nello specchio? La donna che sono oggi….una donna in rinascita, una donna che si è rimessa in piedi dopo una caduta ed è più forte di prima.

Che donna sei? Sono una donna dolce ma che allo stesso tempo sa essere molto pragmatica, sa darti un mondo…il suo mondo, ma  sa togliertelo se non vede da parte tua la stessa enfasi nel donare te stesso.

Come sei diventata la donna che vedi? Passando per periodi belli e periodi brutti, per lotte continue con me stessa e la mia fisicità. Poi ho capito che il segreto era AMARSI…e da lì è iniziato il mio cambiamento.

IMG_20160107_140307

Cosa ami e cosa odi del tuo passato? Odio l’aver dato agli altri la possibilità di ferirmi.. e amo l’aver incontrato tante persone che mi hanno amata per come sono.

Ti piaci? E cosa ti piace di te? Amo la mia solarità, la mia allegria, il mio sorriso, la mia forza, la mia tenacia! Spesso mi identifico nel fiore di loto, un fiore bellissimo che riesce a nascere perfettamente pulito da acque torbide. È questo il segreto della rinascita. Ogni donna può superare periodi non bellissimi e guardare avanti con positività!

Cosa cambieresti invece? Ad oggi non cambierei nulla perché in tante cose sono già cambiata. Ho capito che la mia dolcezza e sensibilità non sono per tutti ma solo per chi lo merita.

Che rapporto hai con il tuo corpo? Lo accetto e cerco di migliorarlo giorno dopo giorno. In passato per colpa di “qualcuno” ho iniziato a vederlo in maniera distorta e non mi piaceva per niente…poi mi sono resa conto che di distorto c’era solo la sua testa!

IMG_20160106_210525

E con la bilancia? Non ce l’ho, non l’ho mai comprata…non sono fissata sul peso ma piuttosto sul come mi sento con me stessa e col mio corpo, e poi penso che parlino più i vestiti della bilancia!

Come ci convivi con la taglia? Oggi bene! Ho imparato a valorizzare i punti di forza, a scegliere un abito che mi dona e che metta in evidenza i miei lati migliori. Con la partecipazione al Calendario BeautifulCurvy il mio rapporto col mio corpo è migliorato molto. Mi piaccio, mi apprezzo e mi valorizzo. L’essere stata scelta da Barbara Christmann come modella per il calendario è stato come ricevere una flebo di autostima!

Curvy 12_2281IMG-20160110-WA0010

Cos’è la bellezza e quanto è importante per te? Amo tutto ciò che è bello! Anche per via del mio lavoro, sono estetista e con la bellezza ci lavoro ogni giorno. Faccio di tutto per rendere le donne più sicure e farle sentire più belle.

Tu…e il cibo? Oggi ho un rapporto normale. Mi piace la convivialità, adoro stare a tavola con le persone a me care e mi piace cucinare per le persone a cui voglio bene. In passato è stato una valvola di sfogo…purtroppo!

A cosa non sai resistere, non solo a tavola? Alla pizza! Ai risotti! Alle patate al forno!

A cosa non sai rinunciare? Non so rinunciare alla compagnia degli amici, alla condivisione della mia vita con le persone a me care, non so rinunciare alla felicità, quindi cerco in ogni modo di scrollarmi di dosso i pensieri negativi quando provano ad affollarmi il cervello.

Cosa piace agli altri di te e cosa piace a te degli altri? In molti apprezzano la mia schiettezza, la mia sincerità nel bene e nel male, la mia dolcezza, il mio esserci sempre, una persona su cui contare. Degli altri apprezzo la sincerità, l’allegria, la sicurezza e a volte la leggerezza nell’approccio con la vita! Se ne avessi avuta anche io un po’ di più non avrei permesso a delle frasi di ferirmi.

Quanto conta il giudizio degli altri? Oggi conta molto meno che in passato. E conta il giudizio delle persone che per me contano, il resto sono solo opinioni.

IMG_20160106_210655

Cosa ti fa soffrire? Mi fa soffrire quando qualcuno pensa con la furbizia di prendermi in giro. Mi dispiace quando dai 1000 e ricevi 10.

Quale aggettivo ti dà più fastidio in relazione al tuo corpo? Non ce n’è uno in particolare. Penso che molto dipenda dal tono che si usa.

Uomini e curve. Qual è la retta che li unisce? Non credo ci sia una retta ad unirli…piuttosto una curva! Agli uomini piacciono le curve! E ne ho la conferma ogni giorno.

Sei felice? Si molto! Perché sono  soddisfatta della mia vita! Mi sono sempre impegnata al massimo per raggiungere determinati obiettivi personali e professionali! E perché ho imparato a cercare la felicità dentro di me e non nelle persone che incontro nella vita.

Cosa ti rende felice? Avere una famiglia che mi sostiene nelle mie scelte, che mi coccola e che mi vuole bene, ed essere circondata da persone che per me contano molto.

Cosa ti manca per essere felice? L’AMORE vero. Quello che ti manda in tilt e non ti fa capire più nulla.

La donna in cui ti rispecchi di più? Mia mamma! Un vulcano di energie! Una donna solare, allegra, determinata, tosta! Una donna che ne ha superate tante senza abbattersi mai. Una donna che è sempre pronta a darti una mano, che tu sia figlia, amica o sorella.

IMG_20150916_212411

La canzone a cui ti senti più legata? IF di Mario Biondi: adoro la sua voce profonda e le parole della canzone ti parlano al cuore “prenditi il tuo tempo credi in quel che sei non aver paura

Cosa vedi davanti a te? Una lunga vita da vivere sempre col sorriso sulle labbra, perché tutto parte da noi, siamo noi che scegliamo e permettiamo alle cose e alle persone di farci sentire bene o inadeguati.

Dì qualcosa a te stessa.  Sei bella Emy, e lo sei ancora di più dentro, chi ti conosce bene lo sa. Sprigiona quella luce che hai dentro e trasmetti alle altre donne la felicità di volersi bene davvero.

IMG_20151225_091739