Etichettato: plus size

Is Curvy Body “Indecent” on TV? La censura “indecente” di ABC ed NBC

Un corpo formoso è indecente da vedere in TV?  La domanda è legittima e l’occasione per porsela arriva direttamente dagli Stati Uniti dove sta suscitando scalpore e indignazione la scelta di due emittenti tv come ABC e NBC di non mandare in onda lo spot creato dal marchio Lane Bryant per la sua nuova campagna #ThisBody is made for… dedicata all’intimo, in cui si celebra il corpo della donna in tutte le sue forme con le modelle Ashley Graham, Tara Lynn, Denise Bidot e Georgia Pratt.

Apriti cielo e il tam tam web è subito partito e ancora è pienamente in viaggio su tutte le tastiere del mondo, femminile e non. Molti sono i video che girano e uno in particolare mette a confronto spot andati in onda sulle due emittenti con donne in intimo magrigformi con quelli con donne curviformi rifiutati dalle stesse tv.

Basta poco per chiedersi quale sia la pietra dello scandalo…I corpi formosi? Il seno nudo di una donna che allatta? L’attacco frontale al modello dominante di bellezza scheletrica? Una malcelata forma di discriminazione ponderale? La paura che la sensualità curviforme possa  surclassare quella scheletriforme? E che cosa sarebbe più indecente in tutta questa storia? Mostrare delle donne curvy o censurarle? La questione rimane aperta e non resterà isolata.

La nostra sensazione è che sia difficile accettare fino in fondo il principio che la bellezza non dipenda dalla taglia che si indossa e che tutte le donne debbano potersi riconoscere in una società che invece tende a criminalizzare chi non riesce ad allinearsi con con un’idea di donna spesso irraggiungibile e costruita a tavolino o modificata con photoshop per renderla “perfetta”. Per noi Curvy Pride significa sovvertire questo pregiudizio e sognare di poter guardare su una rivista come in Tv una rappresentazione delle donne che corrisponda alla realtà. #ThisBody is made for a Curvy Revolution!!!

#MyCurvyPride: SERENA BOCCI

Chi sei? Mi chiamo Serena Bocci, ho 33 anni e sono nata a Roma dove vivo attualmente. Mi ritengo essere una persona semplice, che si adatta abbastanza facilmente alle diverse situazioni. Penso di essere solare, socievole e simpatica anche se non mancano i momenti in cui ho necessità di isolarmi un po’ da tutto il resto, ma d’altronde chi non ne ha?? Amo molto ascoltare musica, navigo in internet, mi piace molto ballare. Adoro il mare e spero un giorno di potermi stabilire in una zona vicina ad esso. Lo adoro sia d’estate che d’inverno.

11222533_758192690965928_1412135141747966364_n

Che cos’è per te Curvy Pride? Il Curvy Pride come indicano le parole stesse sono l’orgoglio nei confronti delle nostre curve. Penso che in una donna sono il valore aggiuntivo e non un difetto, anche se sembra che non molti la pensino così! Vorrei specificare che comunque curvy per me non corrisponde ad obesità o a doversi trascurare giustificandosi con l’ideale curvy.

Ti sei mai sentita discriminata per la tua fisicità? Sono una ex magra quindi sicuramente mi sono sentita discriminata per la mia fisicità. Ho vissuto 4 anni a Milano e lì ho patito davvero la discriminazione.

Come hai imparato ad accettarti e ad amarti? Cerco di accettarmi facendo comunque tutto il possibile per curarmi e tenermi in forma senza avere però sensi di colpa se un giorno, e anche più di uno, decido di concedermi un dolce o un bel panino in un fastfood.

Che cos’è la bellezza? E che peso ha nella tua vita? Per me la bellezza è importante ma non fondamentale in quanto contano altre cose nella vita, nel senso che se sei bellissima ma non hai cervello con la bellezza ci fai molto poco.

serena-bocci.jpg.jpg

Qual è la figura maschile o femminile che più rappresenta il tuo ideale di bellezza e perché? Sono modelli di bellezza donne come Sabrina Ferrilli, Arcuri e co. Adoro Scarlett Johansonn che oltre a rappresentare una bellezza curvy ha un fascino antico che raramente si trova.

Se ti dico Curvy Pride qual è la prima cosa che ti viene in mente? Se mi si dice Curvy Pride mi vengono in mente le attrici degli anni 50.

Una frase che ti rappresenta? Vivi e lascia vivere”!

 

#MyCurvyPride: BARBARA CHRISTMANN

Chi sei? Sono Barbara Christmann, la fondatrice di Beautifulcurvy, il sito nato il giorno di San Valentino di quattro anni fa con l’idea di creare un punto di riferimento per le Donne Curvy con notizie a 360 gradi.

barbara-110

Che cos’è per te Curvy Pride? Per me il Curvy Pride è una piccola rivoluzione che aiuta le persone a sentirsi bene nel proprio corpo al di la della taglia. Purtroppo il bombardamento da parte dei media nei confronti delle persone, specialmente i giovani, porta a pensare di dover corrispondere a questi standard imposti. Questo può creare negli animi più sensibili dei problemi di accettazione. Sono felice che l’abbia creato Marianna Lo Preiato con il suo staff! Per questo motivo ho voluto dedicare un mese del Calendario Beautiful Curvy a questo movimento, che deve essere sostenuto e valorizzato.

Ti sei mai sentita discriminata per la tua fisicità? Purtroppo questo capita a tutti quelli che non hanno una taglia standard, sia a livello lavorativo che personale.

Come hai reagito? Dipende da chi discrimina e per quale motivo. Se è un uomo che ami che non ti accetta per la tua fisicità, ti ferisce ovviamente.

Come hai imparato ad accettarti e ad amarti? Sono una persona riflessiva che crescendo ha imparato a capire il valore delle persone. Non conta la bellezza esteriore dalla quale siamo tutti colpiti. La vera bellezza è un mix tra anima e corpo che rende le persone veramente speciali e uniche. Io sto bene con me stessa, conosco i pregi e difetti del mio carattere. Quando scelgo le ragazze del mio Calendario, cerco Donne che riescano ad esprimere questo mix e che esso si veda attraverso il sorriso magnetico nei loro visi.

Che cos’è la bellezza? E che peso ha nella tua vita? La bellezza è quello che colpisce il nostro sguardo. Mi sento attirata dalle cose e dalle persone belle, ma come dicevo, per me la bellezza ha un valore, se rappresenta quel mix giusto tra anima e corpo.

barbara-1.jpg.jpg

Qual è la figura maschile o femminile che più rappresenta il tuo ideale di bellezza e perché? Mi piace molto la cantante inglese Adele che rappresenta questo mix vincente tra anima e corpo. Lei ha questa bellezza, anzi carisma direi, che trasmette attraverso le sue canzoni. Adele è una donna forte che ha sofferto, che incanta con la sua musica milioni di persone, ha vinto diversi grammy ed è una icona di stile che è riuscita a cambiare qualcosa nelle teste delle persone. Adesso è dimagrita 30 chili, ma il carattere e la grinta sono rimasti uguali. Per me è una donna meravigliosa.

Se potessi esprimere un desiderio cosa vorresti cambiare attraverso la Curvy Revolution? La Curvy Revolution serve per abbattere i pregiudizi sulle taglie. L’idea che non si parli più di size zero, curvy e plussize è ciò che io e tanti desideriamo da anni. Perché una persona si deve sentire diversa o non accettata a causa della taglia? Quello che importante è la salute prima di tutto. Speriamo di cambiare qualcosa….

Qual è la curva che ami di più del tuo corpo? Perché? Amo il mio sorriso che indica l’apertura verso gli altri.

Se ti dico Curvy Pride qual è la prima cosa che ti viene in mente? Penso subito a Marianna lo Preiato, l’ideatrice di tutto questo e alle magliette con la scritta ”Curvy Pride” in piazza a Bologna. Questo movimento senz’altro diventerà sempre più importante, se sempre più persone lo sosterranno e ne condivideranno il messaggio ed i valori.

 

#MyCurvyPride: VALENTINA CARBONE

E poi, dopo anni, vedi intorno a te un mondo che non ti calza. Chiedi il numero più grande ma non lo trovi. Vedi quella scarpa fantastica in vetrina ma sei costretta ad ammirarla solamente, sperando che un giorno tu possa entrare spavalda in quel negozio, prendere quella che ti va meglio e andare via…senza pagare! Senza pagare il peso di quelle giornate malinconiche in cui non fai altro se non star sola a pensare e, nel frattempo, farti ancor più del male. Senza parlare di quelle notti in cui bagni il tuo cuscino con una lacrima sapendo già che non ti sveglierai con il sorriso.

Queste sono alcune righe del mio primo libro “Perché le lacrime ti insegnano a sorridere”. E, tra queste righe, si evince quella che sono: malinconica, riflessiva e pensierosa ma con una grandissima voglia di essere felice.

12496227_10208914340474882_6454540257678269318_o

Chi sei? Sono Valentina, ho 28 anni e amo la vita. Ho studiato tanto e continuo a farlo. Ho sempre amato il mondo della moda e, da qualche anno, lo sto plasmando a quello della comunicazione attraverso un blog, un canale youtube e diversi profili social. Sono delle pagine personali, le mie, fondamentalmente improntate sulla moda per donne curvy.

Che cos’è per te Curvy Pride? Lo dice la parola stessa: l’orgoglio di essere curvy. E non credo ci sia cosa più bella che accettare la propria bellezza seppur diversa da quella trasmessa in tv.

Ti sei mai sentita discriminata per la tua fisicità? C’è un capitolo, nel mio libro, che parla esattamente di questo. Racconto nei minimi dettagli quello che mi è successo e vi assicuro che riportare su carta le mie emozioni di quel momento è stato come dare un calcio a un cagnolino morente sul ciglio della strada. Sì, è successo.

Come hai reagito? ““Hey, lascia perdere, è ubriaco, fa finta di nulla… guarda che non m’interessa quello che ha detto”. È questa la frase che è uscita sempre, negli anni a seguire, dalla mia bocca in situazioni così imbarazzanti. Ma dentro di me, la sensazione era l’opposta. Morivo dentro. Volevo piangere. Volevo disperarmi silenziosamente nel letto di casa mia dove nessuno poteva rintracciare le mie emozioni. Dove nessuno poteva intrufolarsi per chiedermi di parlare.”

Come hai imparato ad accettarti e ad amarti? Il percorso è stato ed è lungo e travagliato. Come una coppia di fidanzati, io e il mio corpo, abbiamo alti e bassi. Ci sono periodi in cui ci si vorrebbe svegliare senza conoscerci altri in cui siamo alleati forensi. Ma, in ogni caso, conviviamo con il sorriso.

Che cos’è la bellezza? E che peso ha nella tua vita? Un grande biglietto da visita, in alcuni casi. Una sciagura, in altri. L’importante è essere belli per se stessi. Il resto non deve importarci.

Valentina Carbone

Qual è la figura maschile o femminile che più rappresenta il tuo ideale di bellezza e perché? Ashley Graham. Se esiste la reincarnazione, ho già dato qualche istruzione a chi ci guarda da lassù.

Se potessi esprimere un desiderio cosa vorresti cambiare attraverso la Curvy Revolution? La mentalità della gente che si ostina a giudicare il grasso e il magro a prescindere dalla bellezza interiore. Ricordate che “ogni persona che incontri sta combattendo una battaglia di cui non sai nulla. Sii gentile, sempre”.

Qual è la curva che ami di più del tuo corpo? Perché? Quella del cervello. La più attraente, in assoluto. Ma anche sedere e seno non sono male. ^_^

Se ti dico Curvy Pride qual è la prima cosa che ti viene in mente? La tenacia della gente che lavora dietro a questo grande progetto.

Una frase che ti rappresenta? Homo faber fortunae suae.

 

C’é CURVY PRIDE a Febbraio!

 C’è CURVY PRIDE a Febbraio sul Calendario Beautiful Curvy 2016!

1

Ringraziamo Barbara Christmann per avere portato il CURVY PRIDE sulle pagine del suo Calendario, un progetto molto ambizioso giunto alla sua quarta edizione che vuole sottolineare l’unicità della donna nella pluralità dei modelli di bellezza che esprimono la sua essenza. Un’iniziativa che sostiene un concetto di benessere legato alla capacità di stare bene nel proprio corpo, in salute, sollevando chiunque dal senso di inadeguatezza e frustrazione che nasce spesso dal confronto con il canone estetico prediletto e imposto dalle Case di Moda: la magrezza a tutti i costi.

2.2

Sfilare davanti all’obiettivo del fotografo di moda Stefano Bidini è stato divertente ed entusiasmante.

Sul set del Calendario è avvenuto qualcosa di Magico!

L’incantesimo lo ha fatto la Maglietta Curvy Pride, che ha il potere di infondere allegria, sicurezza, voglia di vivere. E’ il simbolo del voler essere se stesse, di provare a vivere senza la preoccupazioni di stereotipi o giudizi preconcetti.

La vedete anche voi la MAGIA di queste foto?

Per celebrare questa speciale occasione, a Febbraio sul blog CURVY PRIDE inaugureremo una nuova rubrica che si chiamerà “MyCurvyPride”.

L’obiettivo è dare visibilità a chiunque (donna o uomo che sia) abbia voglia di mettersi in gioco, divertirsi o, semplicemente, esprimere la propria idea di “Curvy Pride”!

Contattateci su curvypride@gmail.com oppure su facebook.

… Buon mese di Febbraio 2016!!!

Curve allo Specchio: Emiliana Di Muccio

curve-allo-specchio

“Se la mia amica Barbara Christmann l’ha scelta come modella per il suo Calendario Beautiful Curvy 2016 come minimo è BELLISSIMA!

Emiliana, inoltre, è anche simpatica, allegra, solare e … molisana: vive in una regione alla quale sono molto legata!

Ci regala una frase di una canzone di Mario Biondi da non dimenticare mai “prenditi il tuo tempo credi in quel che sei non aver paura”.

IMG_20151203_201622

Chi è la donna che vedi nello specchio? La donna che sono oggi….una donna in rinascita, una donna che si è rimessa in piedi dopo una caduta ed è più forte di prima.

Che donna sei? Sono una donna dolce ma che allo stesso tempo sa essere molto pragmatica, sa darti un mondo…il suo mondo, ma  sa togliertelo se non vede da parte tua la stessa enfasi nel donare te stesso.

Come sei diventata la donna che vedi? Passando per periodi belli e periodi brutti, per lotte continue con me stessa e la mia fisicità. Poi ho capito che il segreto era AMARSI…e da lì è iniziato il mio cambiamento.

IMG_20160107_140307

Cosa ami e cosa odi del tuo passato? Odio l’aver dato agli altri la possibilità di ferirmi.. e amo l’aver incontrato tante persone che mi hanno amata per come sono.

Ti piaci? E cosa ti piace di te? Amo la mia solarità, la mia allegria, il mio sorriso, la mia forza, la mia tenacia! Spesso mi identifico nel fiore di loto, un fiore bellissimo che riesce a nascere perfettamente pulito da acque torbide. È questo il segreto della rinascita. Ogni donna può superare periodi non bellissimi e guardare avanti con positività!

Cosa cambieresti invece? Ad oggi non cambierei nulla perché in tante cose sono già cambiata. Ho capito che la mia dolcezza e sensibilità non sono per tutti ma solo per chi lo merita.

Che rapporto hai con il tuo corpo? Lo accetto e cerco di migliorarlo giorno dopo giorno. In passato per colpa di “qualcuno” ho iniziato a vederlo in maniera distorta e non mi piaceva per niente…poi mi sono resa conto che di distorto c’era solo la sua testa!

IMG_20160106_210525

E con la bilancia? Non ce l’ho, non l’ho mai comprata…non sono fissata sul peso ma piuttosto sul come mi sento con me stessa e col mio corpo, e poi penso che parlino più i vestiti della bilancia!

Come ci convivi con la taglia? Oggi bene! Ho imparato a valorizzare i punti di forza, a scegliere un abito che mi dona e che metta in evidenza i miei lati migliori. Con la partecipazione al Calendario BeautifulCurvy il mio rapporto col mio corpo è migliorato molto. Mi piaccio, mi apprezzo e mi valorizzo. L’essere stata scelta da Barbara Christmann come modella per il calendario è stato come ricevere una flebo di autostima!

Curvy 12_2281IMG-20160110-WA0010

Cos’è la bellezza e quanto è importante per te? Amo tutto ciò che è bello! Anche per via del mio lavoro, sono estetista e con la bellezza ci lavoro ogni giorno. Faccio di tutto per rendere le donne più sicure e farle sentire più belle.

Tu…e il cibo? Oggi ho un rapporto normale. Mi piace la convivialità, adoro stare a tavola con le persone a me care e mi piace cucinare per le persone a cui voglio bene. In passato è stato una valvola di sfogo…purtroppo!

A cosa non sai resistere, non solo a tavola? Alla pizza! Ai risotti! Alle patate al forno!

A cosa non sai rinunciare? Non so rinunciare alla compagnia degli amici, alla condivisione della mia vita con le persone a me care, non so rinunciare alla felicità, quindi cerco in ogni modo di scrollarmi di dosso i pensieri negativi quando provano ad affollarmi il cervello.

Cosa piace agli altri di te e cosa piace a te degli altri? In molti apprezzano la mia schiettezza, la mia sincerità nel bene e nel male, la mia dolcezza, il mio esserci sempre, una persona su cui contare. Degli altri apprezzo la sincerità, l’allegria, la sicurezza e a volte la leggerezza nell’approccio con la vita! Se ne avessi avuta anche io un po’ di più non avrei permesso a delle frasi di ferirmi.

Quanto conta il giudizio degli altri? Oggi conta molto meno che in passato. E conta il giudizio delle persone che per me contano, il resto sono solo opinioni.

IMG_20160106_210655

Cosa ti fa soffrire? Mi fa soffrire quando qualcuno pensa con la furbizia di prendermi in giro. Mi dispiace quando dai 1000 e ricevi 10.

Quale aggettivo ti dà più fastidio in relazione al tuo corpo? Non ce n’è uno in particolare. Penso che molto dipenda dal tono che si usa.

Uomini e curve. Qual è la retta che li unisce? Non credo ci sia una retta ad unirli…piuttosto una curva! Agli uomini piacciono le curve! E ne ho la conferma ogni giorno.

Sei felice? Si molto! Perché sono  soddisfatta della mia vita! Mi sono sempre impegnata al massimo per raggiungere determinati obiettivi personali e professionali! E perché ho imparato a cercare la felicità dentro di me e non nelle persone che incontro nella vita.

Cosa ti rende felice? Avere una famiglia che mi sostiene nelle mie scelte, che mi coccola e che mi vuole bene, ed essere circondata da persone che per me contano molto.

Cosa ti manca per essere felice? L’AMORE vero. Quello che ti manda in tilt e non ti fa capire più nulla.

La donna in cui ti rispecchi di più? Mia mamma! Un vulcano di energie! Una donna solare, allegra, determinata, tosta! Una donna che ne ha superate tante senza abbattersi mai. Una donna che è sempre pronta a darti una mano, che tu sia figlia, amica o sorella.

IMG_20150916_212411

La canzone a cui ti senti più legata? IF di Mario Biondi: adoro la sua voce profonda e le parole della canzone ti parlano al cuore “prenditi il tuo tempo credi in quel che sei non aver paura

Cosa vedi davanti a te? Una lunga vita da vivere sempre col sorriso sulle labbra, perché tutto parte da noi, siamo noi che scegliamo e permettiamo alle cose e alle persone di farci sentire bene o inadeguati.

Dì qualcosa a te stessa.  Sei bella Emy, e lo sei ancora di più dentro, chi ti conosce bene lo sa. Sprigiona quella luce che hai dentro e trasmetti alle altre donne la felicità di volersi bene davvero.

IMG_20151225_091739

EXPO2015: Curvy Pride CI SARÀ!

expo curvy pride

Visto la novità? Curvy Pride sarà a EXPO 2015!

Save the date: 6 giugno 2015!

expoincittà
Dopo mesi di preparativi in segreto, la conferma ufficiale è arrivata qualche giorno fa dal portale Expoincittà, e la nostra Marianna Lo Preiato ne ha parlato in anteprima durante l’intervista radiofonica su Radio Talk Show per il programma MahRaja“, condotto da Rajae BezzazMaurizio Vessa!
curvy pride
Finalmente possiamo condividere la notizia con tutte le pridine e i pridini! Curiosi di sapere cosa combineremo?? Lo sveleremo passo dopo passo quindi…seguiteci!
Expo 2015, che ha come tema l’alimentazione, ha chiesto a noi di Curvy Pride di dare un segnale forte sulla lotta ai disturbi del comportamento alimentare. Il nostro obiettivo è affermare ancora una volta che non c’è motivo di avere un rapporto conflittuale con il cibo, perché la bellezza non ha taglia.
Avremo a disposizione un sabato pomeriggio di giugno e una piazza prestigiosa in pieno centro di Milano.
Tutte le idee che vorrete proporci saranno bene accette!
keep-calm-and-come-to-expo-2015-m-i-l-a-n
Scatenate la fantasia e…seguiteci per le novità sul Curvy Pride all’Expo 2015!