Etichettato: proud

“AMARE IL NOSTRO CORPO, ESSERNE GRATI ED ESSERNE PROUD”

Lorena Montanari è stata tra le primissime donne a diventare socia di Curvy Pride. Nella sua vita ha dovuto affrontare di momenti difficili, molto difficili.

L’abbiamo intervistata per farci raccontare il suo percorso.

Chi sei? Mi chiamo Lorena, ho 36 anni, siciliana d’origine e vivo a Torino. Sono una Linguista freelance, moglie innamoratissima e felice, appassionata di cucina naturale e salutare, mamma della mia dolcissima gattina Mandy. Mi trovate su instagram come @loryhealthycurvy

lorena 2
Che cos’è per te Curvy Pride? Curvy Pride è sentirsi orgogliosa della propria personalità, della propria femminilità, di chi siamo aldilà di ogni stereotipo collegabile alla taglia, al peso, alla nazionalità o alla religione. È il mondo in cui ogni donna può essere libera di esprimere se stessa ed amarsi, a qualsiasi età.

Ti sei mai sentita discriminata per la tua fisicità? Certamente. Purtroppo è accaduto spesso fin da bambina, e non solo per il peso corporeo, ma anche per il colore dei miei capelli o dei miei occhi.

Come hai reagito? Ho sofferto moltissimo, poiché non avevo autostima di me stessa ed ero io in primis a sentirmi inadeguata esteticamente e socialmente. Ho anche sviluppato il binge eating disorder (un disturbo alimentare che ti conduce a mangiare compulsivamente, e di conseguenza ad ingrassare, ma anche a dimagrire rendendo il tuo corpo un autentico yo-yo) che mi ha attanagliata fino all’anno scorso.

Come hai imparato ad accettarti e ad amarti? Dopo tantissimi tentativi andati in fumo, e dopo tante sofferenze fisiche e psicologiche, ho intrapreso un viaggio di purificazione interiore prima, mediante un percorso di psicoterapia due anni fa. E all’inizio del 2018 mi sono sentita pronta a rifiorire anche fisicamente, adottando un’alimentazione più consapevole e associando crossfit, un’attività fisica che ha origini in USA e che pian piano sta prendendo piede in Italia. Mi sono detta: “Per cambiare davvero, devi fare qualcosa che non hai mai fatto e così ho stravolto in positivo ogni mia abitudine alimentare e non, e ciò mi ha condotta ad un meraviglioso equilibrio mente e corpo. Ed ho anche sconfitto il binge eating. Sono molto felice e fiera di quanto compiuto negli ultimi due anni e mi sento una persona migliore sotto tutti gli aspetti e mi voglio veramente tanto bene. Ho anche imparato a ringraziare me stessa e a perdonarmi.

pizap (1)

Che cos’è la bellezza? E che peso ha nella tua vita? Un tempo credevo che la bellezza fosse alla base di tutto. Avevo una visione molto distorta che, ahimé, proiettavo su me stessa in maniera molto severa, aggressiva. Non avevo pace. Oggi ho elaborato il seguente concetto di bellezza, che applico in primis su me stessa: “La Bellezza è guardarsi ogni giorno allo specchio, sorridersi e sorridere alla vita, e scoprire che si è veramente belli quando ci si sente felici e riusciamo a trasmetterlo agli altri”.

Qual è la figura maschile o femminile che più rappresenta il tuo ideale di bellezza e perché? Il mondo è pieno di belle donne e uomini affascinanti, pur non essendo riconosciuti tali dalla società. Tra le figure femminili che apprezzo molto vi è quella dell’attrice Kate Winsle e della modella Ashley Graham: sono due donne molto affascinanti che non hanno mai ricorso alla chirurgia estetica o al foto-ritocco e trasmettono un messaggio di bellezza ed auto accettazione molto positivo e coinvolgente. Tra le figure maschili…. mi dispiace, per me mio marito è l’unico in tutto e per tutto.

Lorena4

Se potessi esprimere un desiderio cosa vorresti cambiare attraverso la Curvy Revolution? Vorrei che a molte persone, uomini e donne, potesse accadere quello che è successo a me: per una vita credi di non essere mai abbastanza, ti fai del male, lasci che te ne venga fatto, poi un giorno subisci come un’improvvisa epifania e decidi di dare una svolta, perdoni e coccoli la tua bambina interiore e vai avanti a mille, e raggiungi quella consapevolezza che ti conduce al cambiamento, al miglioramento ad amarti senza giudicarti, ma approvando te stessa senza più cercare l’approvazione altrui. Poiché l’approvazione di chi siamo dentro e fuori, deve provenire esclusivamente da noi stessi!

Qual è la curva che ami di più del tuo corpo? Perché? Penso di avere delle belle gambe, dei fianchi pronunciati ma armoniosi. E delle belle spalle. Ma credo che i lineamenti del mio viso ed il mio sguardo accentuino maggiormente la mia figura, poiché sono dei tratti somatici non convenzionali, quasi lontani dall’occidentale e mi diverte molto essere scambiata spesso per una donna indiana, spagnola, araba o greca. E poi o che il mio sguardo è stato ciò che ha fatto innamorare a prima vista mio marito, e ciò mi fa sentire molto speciale.

Se ti dico Curvy Pride qual è la prima cosa che ti viene in mente? Amare il nostro corpo ed amare la nostra essenza, esserne grati ed esserne proud, ovvero orgogliosi di chi si è e di come si è giunti a comprenderlo.

Una frase che ti rappresenta?Nessuno al di fuori di Te, può crederci più di Te“, Daniele Di Benedetti. È uno dei miei mantra preferiti, oltre ai celebri aforismi del grande Oscar Wilde.

se_curvy_pride

Annunci