Etichettato: toscana

THE WALKING LIFE & CURVY PRIDE: DOMENICA 2/4/2017 A PISA!

Grazie all’invito dell’ A.S.D. ARCADIA DI PISA (associazione sportiva dilettantistica fondata nel 1998) e di Francesco Simone (ideatore di “In Forma con le Forme” e Personal Trainer di WL), l’Associazione CURVY PRIDE parteciperà all’evento: THE WALKING LIFE & CURVY PRIDE 2017 IN MARENIA D’INVERNO

DOMENICA

02 aprile 2017

NON PRENDETE IMPEGNI

Ci vediamo tutti a Marina di PISA !!!

Tale evento è ospitato nel cartellone di MARENIA D’INVERNO, un progetto che si sviluppa sulle domeniche del mese di marzo, con camminate guidate dalla durata variabile da un’ora fino a massimo 2,40′ .

Domenica 2 Aprile sarà l’ultima domenica ed EVENTO CONCLUSIVO!

Il programma è il seguente:

Presentazione 15:00-15:30VILLA ERMIONE Via F. Barbolani, 22, fronte Porto

WALKING LIFE & CURVY PRIDE dalle 15:40-17:00Lungomare Km 6

FLASH MOB 17:00- 17:20Porto Marina di Pisa

In programma un incontro con Professionisti e Personalità del Settore e Ospiti di rilievo nazionale sulle tematiche della SALUTE & TERRITORIO, Walking e Benessere Psico Fisico – SELF-EMPOWERMENT, Viaggio Esperenziale e Curvy Concept . 

WLA.jpg

Si ringraziano i partecipanti all’incontro: Renata Palmieri (Presidente a.s.d. Arcadia); Francesco Simone (ideatore del progetto #InFormaConLeForme e Personal Trainer di WL); Ilaria Maffei (Responsabile Zona Valdera a.s.d. Arcadia); Elena Bizzarri (Dott.ssa Scienze Motorie collaboratore in WL); Angela Marsocci (Dottoressa Metabolismo collaboratore in WL); Marianna Lo Preiato (socio fondatore e Presidente dell’Associazione Curvy Pride); Simona D’Aulerio (socio fondatore e Responsabile Coordinamento Nazionale); Sandra Capuzzi (Ass.re Politiche Sociali Comune di Pisa, Presidente della Società della Salute Zona Pisana); Paolo Ghezzi (Vice Sindaco Comune di Pisa); Antonio Mazzeo (Presidente Commissione istituzionale per la ripresa economico-sociale della Toscana costiera Regione Toscana).

Un ringraziamento speciale e di vero cuore a Renata Palmieri e al nostro Francesco Simone per aver coinvolto tutti noi di CURVY PRIDE!

Vi aspettiamo numerosi!

se_curvy_pride

 

 

Curve allo Specchio: Ilaria Fagni

curve allo specchio

 

Ciao mi chiamo Ilaria, sono nata il 6 aprile, ma l’anno proprio non me lo ricordo…Toscana, verace, diretta. Sono fidanzata con Lorenzo e amo la moda che sa vestire le curve!!! Anche io ho partecipato al Calendario di Beautiful Curvy, ma oggi sono qui a farmi intervistare! Da chi? Da una certa Ilaria…:)

ILARIA F 6

Chi è la donna che vedi nello Specchio? Ilaria, una donna disincantata ma comunque colorata e appassionata alla vita.

Che donna sei? Metereopatica. Tradizionalista. Coi piedi per terra e la testa perennemente tra le nuvole. Una donna sensibile soprattutto, che ama ascoltare ed osservare.

Come sei diventata la donna che vedi? Sono stata figlia unica per 12 anni. Ero la prima della scuola… nel senso, non della classe… Il capitano della squadra di pallavolo. La vincitrice dei concorsi di poesia. Poi ho cominciato ad essere sempre la seconda, in tutto…anche in amore. La vita ti insegna, purtroppo la maggior parte delle volte dandoti schiaffi. Non necessariamente però è sempre così: credo di essermi arricchita molto nei miei momenti più felici: è sorridendo che si impara a sorridere!!!

Cosa ami e cosa odi del tuo passato? Amo il ricordo che ho della mia famiglia, quando ancora lo era. Odio il tempo che ho passato a dormire, a negarmi occasioni e piangermi addosso.

 Ti piaci? Cosa ti piace di te? Il mio naso a francesina, i miei occhi verdognoli e profondi, il mio sorriso… Aaaaaaah! Stronzate (si può dire?!?) Adoro le mie tette e le mie gambe!!!

Cosa cambieresti invece? La mia pancia! Una lotta estenuante, che dura da una vita e a cui sto per rassegnarmi!

Che rapporto hai con il tuo corpo? Ci vediamo sette giorni alla settimana e parliamo molto. Tra i due il più loquace è lui. Non ho imparato subito a capirlo, ma una volta intuito il meccanismo di ascolto è facile. Basta che ognuno si prenda i suoi spazi e rispetti l’altro. E adesso andiamo d’accordissimo…culo e..camicia!!!

ILRIA F 4

 E con la bilancia? What is?! Io “lo vedo da come mi stanno i vestiti” ;P

Come ci convivi con la taglia?  Beh….direi che è la mia taglia, poverina, costretta a convivere con me! La “strizzavo”, falsavo, la snaturavo (esiste un centro di ascolto per le taglie?!?) E lei ovviamente mi si ribellava contro. La maggior parte delle volte non era colpa mia, ma questo mi mortificava comunque e mi portava a detestarla. Adesso, anche grazie al principio di rivoluzione nell’industria dell’abbigliamento, la nostra convivenza è sicuramente più pacifica, questo grazie anche alla maggiore consapevolezza, che solo col tempo, una donna acquisisce.

Che cos’è la bellezza e quanto è importante per te? “Le cose belle sono fatte per essere guardate” ok. Ma io non sono un quadro o una statua. Col tempo l’ho capito. Anche io sono bella…misera consolazione!! Una donna deve avere stile, portamento, malizia e autoironia. Oggi ci vuole veramente poco ad esser belli: la chiururgia, un buon Make up Artist, il giusto outfit…photoshop!!! Mi piace sentirmi bella…ma mi fa impazzire quando mi fanno sentire interessante, sexy, intrigante…queste son tutt’altre cose!!

Ilaria e il cibo. Amo mangiare principalmente cose sane! Una bella insalata greca, un bel piatto di spaghetti pomodoro e basilico, una bella tagliata…sapori autentici!! Odio il cibo e le bevande spazzatura! E adoro cucinare…soprattutto per gli altri!! A proposito, che fate stasera a cena?!? ;P

A cosa non sai resistere, non solo a tavola? All’amore. Amo l’ amore, quello vecchio stampo, fatto di fiori di campo, poesie e corteggiamenti. Sono innamorata dell‘amore in ogni sua forma e quando ne vedo un po’ da qualche parte volo su un altro pianeta e m’incanto a guardarlo.

A cosa non sai rinunciare? Al dolcino di fine pasto, possibilmente casareccio.

Cosa piace agli altri di te e cosa piace a te degli altri? Di me credo che per la maggiore vada l’autoironia, negli altri adoro la gentilezza e la sensibilità, intesa come il “sentire le persone”.

Quanto conta il giudizio degli altri? Ooooh!!! Moltissimo!!! Non faccio mai niente senza chiedere il parere degli altri….così poi provo più gusto nel fare sempre ed immancabilmente di testa mia!!!

Cosa ti fa soffrire? L ignoranza.

Quale aggettivo ti da più fastidio in relazione al tuo corpo? Vogliamo parlare del termine “Robusta”?!?!? Cicciona almeno si sa, è cattivo, ignorante, di basso livello. Ma “robusta” mi da quel ché di finta gentilezza che non sopporto!

Uomini e curve. Qual è la retta che li unisce? La seduzione. Un arma potentissima, a disposizione di tutte ma purtroppo senza il manuale d istruzioni allegato.

ILARIA F 1

Sei felice? Lo sono stata,molto. Adesso non lo sono ancora del tutto ma ci sto lavorando… com’è che si dice?! Stay tuned!!!

Cosa ti rende felice? Le belle giornate di sole, il mio cane che mi chiede di giocare, il mio ragazzo quando mi sorprende, il “mi babbo” quando mi fa le patate al forno e mia sorella quando mi si addormenta addosso.

Cosa ti manca per essere felice? La serenità per le persone che mi stanno accanto.

La donna in cui ti rispecchi di più. Mia zia, Luciana (ssssh, non lo dite alla mamma!!! )

La canzone a cui ti senti più legata.Another day in paradise” Phil Collins.

Il film che ami di più. Preferisco i libri in genere. Però direi “Cara dolce strega” Un film che credo la critica cinematografica non abbia mai nemmeno sentito nominare…. e nemmeno voi!!! Lo guardavo sempre da piccola, in videocassetta (già… ma l’ho resa al videonoleggio?!?!)

La frase che ti racconta.Quando non c è stato più il bisogno di sentirmi “abbastanza” è scattata la molla per diventare il meglio possibile” Il copyright non è di nessun famoso scrittore, di nessun filosofo, di nessun regista o personaggio famoso e nemmeno mio! Trovo che sia una bellissima lezione di vita, la “docente” è una ragazza intervistata recentemente da Lucignolo in un servizio sull’obesità. Lei è riuscita a guarirne non per compiacere gli altri, ma per una necessità propria, un bisogno interiore al di là degli altri. Trovo che queste parole racchiudano una grande verità e che possano essere applicate anche in molti altri ambiti oltre a quello prettamente estetico.

ILARIA F 5

Cosa vedi davanti a te? Uno specchio…che riflette una donna che ancora non sa cosa vuole fare da grande, ma vedo distese fiorite e cieli sereni, mi aspetto molto da me stessa.

Di qualcosa a te stessa. Sogna ma non dormire!